Prodotto

Prestito Chirografario con preammortamento

E’ uno strumento finanziario che prevede l’erogazione della somma  finanziata (in una o più soluzioni) entro la data di inizio dell’ammortamento.

A chi è rivolto

Enti pubblici non Territoriali e Organismi di diritto pubblico, quali in particolare:

  • Aziende Sanitarie locali e Aziende Ospedaliere (Circolare CDP n. 1274/2009)
  • Enti operanti nel settore dell’Edilizia residenziale pubblica (Circolare CDP n. 1274/2009)
  • Università e Istituti superiori ad esse assimilati (Circolare CDP n. 1274/2009)
  • Agenzie Regionali per la Protezione Ambientale (Circolare CDP n. 1275/2009)
  • Enti Regionali per il Diritto allo Studio Universitario (Circolare CDP n. 1275/2009)
  • Altri Enti pubblici non territoriali (Circolare CDP n. 1277/2010)
  • Organismi di diritto pubblico aventi natura giuridica privatistica che non esercitino attività di gestione di servizi pubblici in settori aventi rilevanza economica (Circolare CDP n. 1276/2009)

Come funziona

  • Finalità: spese di investimento a fronte delle quali si registra un incremento patrimoniale nel bilancio dell’Ente che le sostiene
  • Erogazione: la somma finanziata è erogata durante un periodo di preammortamento che, può avere durata, a scelta dell’ente, fino a circa 3 anni dalla data di perfezionamento del prestito. L’erogazione della somma finanziata può avvenire in due modalità:
    secondo un piano di erogazione predefinito all’atto della stipula (Prestito Chirografario con preammortamento e piano di erogazione predefinito)
    secondo un piano di erogazione non noto all’atto della stipula e quindi mediante invio di richieste di erogazione da parte dell’Ente in funzione degli stati di avanzamento dei lavori (Prestito Chirografario con preammortamento e piano di erogazione non predefinito).
  • Durata: l’ammortamento ha una durata compresa tra 5 e, di norma, 20 anni, a scelta dell’Ente
  • Regime Interessi: per il prestito con piano di erogazione non predefinito il preammortamento è a tasso variabile mentre l’ammortamento può essere, a scelta dell’Ente, a tasso fisso o variabile; per il prestito con e piano di erogazione predefinito il preammortamento e l’ammortamento sono a tasso fisso.
  • Rimborso del Capitale: di norma, l’ammortamento è strutturato a rate semestrali costanti con quote capitale crescenti (metodo francese) ove si applichi il tasso d’interesse fisso, ovvero a quote capitale costanti (metodo italiano) ove si adotti il tasso d’interesse variabile
  • Estinzione anticipata (parziale o totale) e diverso utilizzo della somma prestata, nonché, in caso di scelta di preammortamento a tasso variabile, riduzione del prestito qualora non interamente erogato nel periodo di utilizzo, alle condizioni riportate nelle circolari di riferimento.

Le garanzie e gli impegni sono diversificati a seconda del soggetto debitore e possono prevedere l’inserimento nel contratto di specifici covenant di bilancio.

Dove chiederlo

Inviando domanda a CDP:
Indirizzo: Via Goito, 4 - 00185 Roma;
Fax: +39 064221.4026;
Indirizzo PEC aziendale: CDPspa@pec.CDP.it

Desideri maggiori informazioni?

Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Prodotto offerto da CDP.