Fondo Rotativo Imprese (FRI)

Fondo Rotativo Imprese (FRI)

Fondo rotativo per il sostegno alle imprese e agli investimenti in ricerca

Per sostenere le imprese e gli investimenti in ricerca CDP, insieme al sistema bancario, concede finanziamenti a tasso agevolato

A chi è rivolto

La tipologia di Imprese destinatarie, per le quali i Ministeri titolari hanno previsto l’utilizzo della provvista del FRI, è stabilita dalle leggi agevolative.

I principali settori a cui è rivolto il FRI sono: Ricerca & Sviluppo; Innovazione tecnologica; Industria; Turismo Commercio; Artigianato; Agricoltura; Servizi.

FONDO PER LE IMPRESE SOCIALI:  le agevolazioni del fondo sono destinate a promuovere la nascita e la crescita delle imprese operanti, in tutto il territorio nazionale, per il perseguimento degli interessi generali e delle finalità di utilità sociale.
MINISTERO TITOLARE DELLA MISURA: Ministero dello sviluppo economico – MiSE

FONDO PER LA CRESCITA SOSTENIBILE:   le agevolazioni sono destinate al finanziamento di programmi e interventi che hanno un impatto significativo sulla competitività del sistema produttivo del Paese.
I finanziamenti sono finalizzati in particolare:

  • Alla promozione di progetti di ricerca, sviluppo e innovazione di rilevanza strategica per il rilancio della competitività del sistema produttivo, anche tramite il consolidamento dei centri e delle strutture di ricerca e sviluppo delle imprese;
  • Al rafforzamento della struttura produttiva, il riutilizzo di impianti produttivi e il rilancio di aree che versano in situazioni di crisi complessa di rilevanza nazionale tramite la sottoscrizione di accordi di programma;
  • Alla promozione della presenza internazionale delle imprese e l'attrazione di investimenti dall'estero, anche in raccordo con le azioni che saranno attivate dall'ICE - Agenzia per la promozione all'estero e l'internazionalizzazione delle imprese italiane

Bandi attivi/di recente attivazione:

  • Bando Agenda digitale italiana
  • Bando Industria sostenibile

MINISTERO TITOLARE DELLA MISURA: Ministero dello sviluppo economico – MiSE

CONTRATTI DI FILIERA e DISTRETTO:  le agevolazioni del fondo sono destinate a favorire l'integrazione di filiera del sistema agricolo e agroalimentare e il rafforzamento dei distretti agroalimentari. Bandi attivi/di recente attivazione:

  • Contratti di filiera e distretto 2017 (IV Bando)

MINISTERO TITOLARE DELLA MISURA: Ministero delle politiche agricole alimentari, forestali e del turismo – MiPAAFT

Come funziona

CDP finanzia a medio-lungo termine, in pool con il sistema bancario, i soggetti che realizzano investimenti ammessi alle agevolazioni pubbliche sulle diverse misure, a condizioni economiche agevolate. La quota di finanziamento agevolato copre di norma il 50% del finanziamento, raggiungendo il valore massimo del 90% nei programmi di ricerca, sviluppo e innovazione.

DOTAZIONE COMPLESSIVA: 6 miliardi di euro.

Forma di finanziamento: Il soggetto ammesso alle agevolazioni (c.d. soggetto beneficiario) stipula un unico contratto di finanziamento, composto da una quota concessa, a tasso agevolato, da CDP e una quota concessa, a tasso di mercato, da una banca. La valutazione del merito di credito delle iniziative è effettuata dalla banca sia per la quota di finanziamento bancario, sia per la quota di finanziamento agevolato concessa da CDP.

Durata: La durata del finanziamento non può superare i 15 anni, comprensivi del periodo di preammortamento (di massimo 4 anni). Il piano di rientro è a rate semestrali, costanti, posticipate, scadenti il 30 giugno e il 31 dicembre di ciascun anno.

Tasso: Sulle misure attualmente attive iI tasso agevolato minimo applicato da CDP, in relazione alle singole misure agevolative, è individuato nello 0,50% nominale annuo per alcuni bandi e nello 0,80% per altri; per la quota bancaria il tasso applicato è concordato tra il soggetto beneficiario e la banca in considerazione dell’andamento dei tassi di mercato

Come richiederlo

Presso i Ministeri titolari dei regimi di aiuto che accedono al FRI (per i regimi attualmente attivati, il MiSE e il MiPAAF) e le banche finanziatrici operanti in relazione alle specifiche misure agevolative (vedi elenchi banche aderenti all’interno delle pagine web dedicate alle singole misure agevolative).

Per le linee guida e le regole applicative per l’utilizzo delle risorse si rimanda alla specifica normativa. La concessione dei finanziamenti agevolati è soggetta alla positiva valutazione del merito agevolativo da parte del Ministero competente e del merito creditizio da parte della Banca che cofinanzia con CDP.

Informazioni e strumenti

Prodotti correlati

Desideri maggiori informazioni?