Comunicato stampa

Da Cassa Depositi e Prestiti finanziamento di 35 milioni di euro alla Regione Veneto per lo sviluppo infrastrutturale ed economico del territorio

Grazie a queste risorse sarà possibile realizzare circa 200 interventi in diversi ambiti, tra cui: la manutenzione delle strade, la realizzazione di nuovi percorsi ciclopedonali, l’abbattimento delle barriere architettoniche e la riqualificazione di scuole e impianti sportivi.

Roma, 30 ottobre 2020 – Cassa Depositi e Prestiti ha firmato un contratto di finanziamento con la Regione Veneto, del valore di 35 milioni di euro, per la realizzazione di investimenti in settori strategici per lo sviluppo economico e infrastrutturale del territorio regionale.

Le risorse saranno destinate per circa 17 milioni di euro a finanziare investimenti realizzati direttamente dalla Regione mentre per oltre 18 milioni contribuiranno agli investimenti in favore di una pluralità di Enti Locali.

Gli ambiti di intervento prevalenti riguardano la messa in sicurezza del territorio (in particolare, la sistemazione degli argini e il miglioramento della funzionalità idraulica dei corsi d’acqua), la manutenzione straordinaria delle strade, la realizzazione di nuovi percorsi ciclopedonali, l’abbattimento di barriere architettoniche e la riqualificazione di diversi immobili pubblici, fra cui principalmente scuole e impianti sportivi.

L’assunzione di responsabilità che siamo certi di saper dimostrare attraverso l’autonomia – ha dichiarato il Presidente della Regione Veneto Luca Zaiatrova conferma nella capacità di indirizzare coerentemente e valorizzare le risorse a beneficio del territorio e dei cittadini, garantendo anche una regia regionale di finanziamento a supporto di progetti presentati da altri enti. In un momento in cui il nostro tessuto economico è già provato dalla pandemia, diviene ancora più strategico intervenire su infrastrutture, ambiente e altri ambiti ancora, prevenendo situazioni che potrebbero comportare nuove difficoltà alla vita della comunità. Grazie a CDP, ad esempio, possiamo mettere ulteriori fondi a disposizione della sicurezza idrogeologica, dove siamo già impegnati con un piano che prevede cantieri per più di tre miliardi di euro e ci ha visto già impegnare circa 900 milioni. Ma, insieme a molte altre opere di vario genere, andiamo anche a finanziare interventi sulla viabilità, sia riguardanti arterie come la Gardesana Orientale, la Altopolesana, la Padana Inferiore, la Noalese o la Treviso Mare, sia riguardanti la circolazione all’interno dei comuni, con particolare attenzione al potenziamento della mobilità sostenibile e ciclopedonale”.

Questo finanziamento rappresenta un sostegno importante all’economia del territorio regionale, soprattutto alla luce dei numerosi interventi che verranno realizzati grazie alle risorse messe a disposizione. Cassa Depositi e Prestiti rafforza così la vicinanza al Veneto,  dove quasi un anno e mezzo fa è stata inaugurata la prima sede territoriale CDP, quella di Verona. Oggi più che mai, per favorire la ripartenza c’è bisogno di attenzione all’ambiente e di infrastrutture moderne, sicure ed efficaci. CDP è ben conscia dell’importanza delle sfide che partono dai territori ed è fortemente coinvolta nel supportare e accelerare – sempre al fianco degli Enti Locali – il loro sviluppo economico, sostenibile e infrastrutturale”, ha dichiarato l’Amministratore Delegato di Cassa Depositi e Prestiti, Fabrizio Palermo.

Documenti correlati