Il dialogo con gli stakeholder

Le nostre azioni per la crescita sostenibile e lo sviluppo economico e sociale del Paese sono improntate alla trasparenza e al dialogo continuo con i nostri stakeholder, a partire dalle interazioni capillari sul territorio.

 

forum multistakeholder con oltre 320 partecipanti

+ 

punti rating Moody's Analytics 2023 (70/100)

 

uffici territoriali per rafforzare la nostra presenza sul territorio

I dati si riferiscono all’ultimo bilancio integrato

 

I nostri stakeholder

 

60% degli stakeholder ritiene che la relazione con il Gruppo abbia contribuito in maniera rilevante alla creazione di valore condiviso di lungo termine*

La collaborazione con i nostri stakeholder e con la società civile è fondamentale per indirizzare sempre di più la nostra strategia in maniera efficace.

In quest’ottica, valorizziamo l’inclusione e la partecipazione dei nostri portatori di interesse ai fini della definizione delle nostre priorità strategiche.
Il funzionamento efficiente del nostro modello di business, che raccoglie risorse dai territori per restituirle ai territori stessi sotto forma di valore economico, sociale e ambientale, non può assolutamente prescindere da un confronto costante e costruttivo con le istanze e i bisogni dei territori e delle comunità.

Sul piano operativo, le opportunità di coinvolgimento degli stakeholder nascono in parte da iniziative aziendali, in parte da sollecitazioni provenienti dagli stakeholder stessi. Le attività di engagement degli stakeholder esterni sono presidiate e gestite dalle aree operative delle Società del Gruppo, in stretto coordinamento con le aree “Rapporti Istituzionali” e “Sostenibilità e Patrimonio artistico e culturale” della Capogruppo.

* Risultati emersi dalla Survey sulla trasparenza nel rapporto con gli stakeholder 2022

 

Trasparenza e dialogo

Siamo consapevoli che il nostro impegno di sostenibilità può concretizzarsi solo attraverso un percorso condiviso e non isolato. Le nostre azioni infatti aggiungono reale valore alle sfide a cui vogliamo rispondere solo se, a partire dalle nostre ambizioni, colgono gli interessi e le aspettative di tutti i nostri stakeholder. Per questa ragione, un elemento imprescindibile della nostra strategia è la presenza costante di un dialogo aperto, costruttivo e trasparente con tutti i portatori d’interesse.

 

Iniziative di coinvolgimento

L’approccio alla trasparenza e al dialogo si sostanzia nelle iniziative di coinvolgimento che adottiamo per confrontarci con i nostri stakeholder durante l’anno.

Nel 2023, con l’obiettivo di garantire la trasparenza e l’accountability del nostro approccio policy driven di CDP, sono proseguite le consultazioni con esperti di sostenibilità e rappresentanti della società civile sulle Politiche del Gruppo CDP in corso di emanazione.

Nel solco di una collaborazione rafforzata lo scorso anno con il primo Forum Multistakeholder sono proseguite le occasioni di engagement come ad esempio il lancio della ESG Community, il nuovo network di confronto sulle tematiche ESG che riunisce alcune delle principali realtà economiche del Paese e l'evento del 4 dicembre Eyes on a sustainable future che ha offerto un’importante occasione di confronto tra i vertici dei principali Istituti nazionali di promozione europei sulle sfide della sostenibilità e il ruolo della finanza.

Eyes on a sustainable future 


Evento di confronto tra i vertici dei principali Istituti Nazionali di Promozione europei sul contributo e le soluzioni per favorire la transizione sostenibile e di presentazione dei risultati dell’indagine BVA Doxa sulla percezione dei cittadini europei in relazione alle tematiche ESG.


I numeri dell’evento del 4 dicembre 2023:

  • 400 stakeholder in presenza e 2.300 in streaming 

  • oltre 60 lanci di agenzia, 4 servizi TV 

  • 12 articoli su stampa nazionale/locale e 295 articoli sui siti web 

  • 54 post su canali social, 50.000 visualizzazioni, 6.200 interazioni.

Il dialogo con le agenzie di rating ESG

A conferma del proprio impegno finalizzato al continuo miglioramento delle performance ESG e di un elevato grado di responsabilità nei confronti degli stakeholder, CDP ha ottenuto importanti risultati nelle valutazioni dei raters ESG. 

Nel 2023 il giudizio di Moody’s Analytics ha registrato un ulteriore incremento di 3 punti rispetto al 2022, raggiungendo un punteggio pari a 70/100, grazie al miglioramento sul fronte ambientale e della governance, rimanendo invariato nella categoria “Advanced” la valutazione del profilo sociale. Per quanto riguarda il punteggio di ISS, il rating di CDP si attesta a C-.

A febbraio 2024, Morningstar Sustainalytics ha premiato la performance di CDP assegnando un ESG Risk Rating (ovvero il giudizio sui rischi legati ai fattori ESG di un’azienda) pari a 4,4, in miglioramento di quasi 10 punti rispetto al precedente di ottobre 2022. CDP si colloca così nella categoria “Negligible”, la migliore secondo la valutazione dell’agenzia. Ad influenzare il giudizio positivo la solida gestione dei rischi ESG a livello di governance e la forte integrazione della strategia di sostenibilità aziendale all’interno del core business.
 

 

Vicinanza al territorio

Al fine di mantenere e rafforzare i rapporti con i nostri stakeholder, uno dei punti cardine della nostra strategia è la presenza capillare sul territorio e la vicinanza ad imprese e pubbliche amministrazione locali. Per questo, abbiamo investito nella realizzazione di una rete di punti di riferimento operativi e nella costruzione di nuovi uffici di rappresentanza.

Oltre alle sedi istituzionali, ad oggi il Gruppo conta 13 uffici territoriali e 15 spazi informativi (Spazi CDP), luoghi in cui avvengono le interazioni con le imprese e gli Enti locali del territorio e in cui riusciamo a portare avanti in modo strutturato la nostra attività di sostegno alle amministrazioni per l’attuazione degli investimenti del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza.

Per maggiori informazioni sul dialogo con gli stakeholder visita il nostro Bilancio Integrato


Leggi anche