Tandem Tour 2018: 8 tappe per 350 stakeholders

Conclusa la seconda edizione del tour che racconta le opportunità del Piano Juncker, un progetto promosso dalla Rappresentanza della Commissione Europea in Italia e da CDP

Roma, 7 gennaio 2019


A Matera, Capitale europea della cultura per il 2019, si è tenuto l’incontro conclusivo del Tandem Tour 2018, l'iniziativa itinerante organizzata dalla Rappresentanza della Commissione europea in Italia in collaborazione con CDP per illustrare a piccole e medie imprese, associazioni di categoria, banche e istituti di credito, università ed amministrazioni pubbliche locali le opportunità offerte in Italia dal Piano Juncker. 

Con l’obiettivo di mobilitare 500 miliardi di euro entro il 2020 per rilanciare la crescita economica in Europa, il Piano Juncker offre numerose opportunità per le aziende italiane, che sono state al centro degli 8 incontri dell’edizione 2018 organizzati sul territorio nazionale in collaborazione con le Fondazioni Bancarie azioniste di CDP, a cui hanno preso parte complessivamente oltre 350 partecipanti (di cui circa il 70% PMI e il resto suddiviso tra università, amministrazioni pubbliche locali e banche).

Durante gli interventi sono stati presentati gli strumenti finanziari messi a disposizione dall’Unione Europea e le proposte della Commissione europea per continuare a sostenere gli investimenti dopo il 2020, nel quadro del nuovo budget pluriennale 2021-27. Inoltre è stato evidenziato il ruolo degli Istituti Nazionali di Promozione, come quello di CDP in Italia descrivendo le iniziative messe in atto all’interno del Piano con particolare focus sugli strumenti di garanzia destinati a favorire e migliorare le condizioni di accesso al credito per le PMI.

Nel corso delle tappe sono state coinvolte 6 aziende che hanno potuto fornire testimonianza diretta di come abbiamo avuto un più facile accesso al credito grazie ad una iniziativa finanziata con risorse del Piano Juncker: la Piattaforma Elite Basket Bond.

Questa è stata la prima operazione in Italia di cartolarizzazione di minibond che ha consentito a 10 società italiane di diversi comparti industriali di emettere titoli con identiche caratteristiche di tasso e durata, accedendo così a strumenti di alternative financing di norma poco diffusi tra le PMI.

L’iniziativa ha promosso per il secondo anno consecutivo la prossimità agli stakeholder locali e il dialogo con il territorio.

Scopri di più sugli strumenti del Piano Juncker

Photo Gallery

La nostra Newsletter

Registrati per essere sempre aggiornato sulle iniziative e i progetti del Gruppo CDP

Iscriviti