Snam e Eni per la mobilità sostenibile

Firmato l’accordo per la costruzione di 20 nuove stazioni di rifornimento di gas naturale e biometano in Italia

Convenienti, performanti e rispettosi dell’ambiente: parliamo di gas naturale e biometano, i carburanti alternativi che stanno cambiando il futuro della mobilità green. E proprio per dare impulso in Italia alla g-mobility (l’uso del gas per autotrazione) Snam, attraverso la sua nuova controllata Snam4Mobility, ha attivato una serie di collaborazioni con le grandi realtà del settore automobilistico (FCA e Iveco) e del mondo oil&gas.

All’interno del più ampio accordo quadro firmato da Snam e Eni, le società hanno siglato un nuovo contratto per la costruzione di 20 stazioni di rifornimento di CNG (gas naturale compresso) sul territorio nazionale. In particolare, Snam si occuperà della progettazione, realizzazione e manutenzione dei nuovi impianti all’interno della rete nazionale di distributori Eni per un investimento totale pari a 10 milioni di euro.

Questi sono solo i primi passi per le due società partecipate dal Gruppo CDP: con uno stanziamento previsto pari a 150 milioni di euro, nel 2021 verranno realizzati fino a 300 nuovi distributori a CNG, supportando così lo sviluppo degli impianti per il rifornimento di gas naturale e la loro diffusione più equilibrata nelle diverse regioni del Paese, nonché il miglioramento della qualità del servizio di erogazione agli utenti.

Il Gruppo CDP attraverso le attività di tutte le società partecipate è impegnato nella riduzione dell’impatto sull’ambiente per costruire un futuro sostenibile e green. Insieme #promuoviamoilfuturo

Scopri di più

Video Gallery

La nostra Newsletter

Registrati per essere sempre aggiornato sulle iniziative e i progetti del Gruppo CDP

Iscriviti