SIMEST: dall’Australia al Brasile il Made in Italy nel mondo

La società del Gruppo CDP ha firmato due accordi per l’internazionalizzazione di aziende italiane attive nel settore dell’automotive e dell’edilizia industrializzata

Roma, 17 agosto 2017

SIMEST prosegue nel suo impegno per la promozione del Made in Italy nel mondo.

La società che insieme a SACE costituisce il polo dell’export e dell’internazionalizzazione del Gruppo CDP ha infatti firmato nuove operazioni a favore della crescita oltreconfine di due aziende italiane.

La prima riguarda il sostegno a Proma do Brasil, controllata del Gruppo Proma di Caserta, leader nel comparto dell’automotive.

L’intervento di SIMEST sarà fondamentale per dare copertura a un ampio programma di investimenti in Brasile, che comprende anche la costruzione di un nuovo stabilimento nella provincia di Juatuba (nello stato Mina Gerais), indispensabile per rispondere con prontezza ed efficienza alle crescenti esigenze di mercato. Il Gruppo Proma, cliente storico di SIMEST e di SACE, opera in 23 stabilimenti produttivi in otto Paesi e tre continenti. L’azienda è attiva nello stampaggio a freddo e assemblaggio di parti in lamiera per il veicolo; tra i principali clienti annovera eccellenti produttori di auto quali il Gruppo FCA, GM, Renault, Sevel e Maserati oltre che System Suppliers come Magneti Marelli, Johnson Controls e Lear.

La seconda operazione riguarda invece il rafforzamento in Australia della vicentina Faresin Building, primo produttore italiano di sistemi per l’edilizia industrializzata e quinto a livello mondiale. In particolare, l’accordo firmato tra la società del Gruppo CDP e Faresin Australia prevede l’ingresso di SIMEST nel 49% di Faresin Australia Holdings attraverso l’adesione ad un aumento di capitale riservato. L’investimento, del valore di 1,5 milioni di euro, mira ad aumentare la quota di mercato di Faresin attraverso due direttrici: il potenziamento della capacità della controllata australiana nell’acquisizione di importanti commesse locali e l’ingresso del Gruppo nel settore delle infrastrutture.

L’accordo tra SIMEST e il Gruppo vicentino conferma una vocazione internazionale espressa già in diverse occasioni. Faresin Building, infatti, è presente in 68 Paesi attraverso la propria rete di distributori e di filiali commerciali. Non a caso, l’azienda si è già rivolta a SIMEST per l’apertura di sedi all’estero (tra cui una in Russia a San Pietroburgo) e per rafforzare l’attività in Nigeria.

Il Gruppo CDP, attraverso l’azione di SACE e SIMEST, conferma il proprio sostegno per lo sviluppo imprenditoriale delle realtà italiane e per l’internazionalizzazione del Made in Italy. Anche così #promuoviamoilfuturo.

 

La nostra Newsletter

Registrati per essere sempre aggiornato sulle iniziative e i progetti del Gruppo CDP

Iscriviti