San Gallo: ultima fase del concorso per la riqualificazione

Terminata la fase di selezione, i tre team di architetti finalisti devono formulare una proposta per recuperare l’ex ospedale fiorentino

Ospedale San Gallo - dettaglio farmacia

Firenze, 23 novembre 2016

Il concorso per la riqualificazione dell’ex Ospedale Militare San Gallo di Firenze, indetto da CDP lo scorso settembre, passa alla seconda fase.

Tra una rosa di quarantadue team candidati, sono state individuate le tre cordate che saranno protagoniste del momento conclusivo della selezione. I gruppi di lavoro finalisti sono quelli guidati dagli architetti Michele De Lucchi, Luigi Ulivieri e Fabrizio Rossi Prodi, scelti dalla giuria di professionisti che hanno elaborato il bando e il documento preliminare alla progettazione e valutato la proposta di sistemazione di massima dell’area.

Il prossimo step sarà la formulazione, da parte dei tre gruppi, di un'ipotesi di valorizzazione e riqualificazione dell’immobile, che CDP Investimenti Sgr ha acquisito dal Demanio nel dicembre 2014.

L’indicazione generale è privilegiare l’utilizzo residenziale o ricettivo, per recuperare e riqualificare in chiave sociale i 16mila metri quadrati del complesso, rispettando le caratteristiche architettoniche dell’ex ospedale  e, allo stesso tempo, la vision del Gruppo CDP: promuovere progetti di valorizzazione capaci di recuperare il patrimonio architettonico-immobiliare e restituire ai cittadini spazi polifunzionali, basati sul concetto di condivisione e sostenibilità.

 

 

La nostra Newsletter

Registrati per essere sempre aggiornato sulle iniziative e i progetti del Gruppo CDP

Iscriviti