Ristrutturazione scuola elementare - Comune di Naso

Naso, il comune affacciato sulle Eolie ha una nuova scuola

Su un colle nel primo entroterra dei monti Nebrodi, affacciato sullo splendido mare delle isole Eolie, sorge Naso. Fondato secondo la leggenda nel 1218 a.C. da Agatirno figlio del Dio dei venti Eolo, il comune conta poco più di tremilacinquecento abitanti ed è compreso nel territorio della città metropolitana di Messina.

Il borgo, così come il suo capoluogo, ha dovuto convivere nel corso dei secoli con la forte attività sismica di queste terre. Eppure, nonostante tutto, avventurandosi per le strade di Naso è possibile vedere delle vere e proprie chicche architettoniche scampate alla furia dei terremoti, come ad esempio il tempio di San Corno. Realizzato in puro stile cinquecentesco e dedicato al patrono della città, l’edificio si caratterizza per l’alto e slanciato campanile che l’accompagna e si articola su una preesistente chiesa a croce latina, composta da quattro cappelle. Una di esse, autentico capolavoro del barocco siciliano, ospita le reliquie del santo circondate da marmi pregiati, stucchi e dipinti notevoli.

Da vedere anche la Chiesa Madre dei SS. Apostoli Filippo e Giacomo. Costruita nel XVII secolo in stile barocco è suddivisa in tre navate e al suo interno presenta splendide opere come la cinquecentesca statua marmorea raffigurante l'Assunta e gli Angeli (opera di Vincenzo Gagini), un seicentesco crocifisso ligneo e un ottocentesco gruppo marmoreo riguardante l'Annunciazione e la Cappella del Santissimo Rosario.

Ma il luogo più suggestivo di Naso è senza dubbio Rocca D’Almo: una magnifica borgata rurale costruita attorno all’eremo dove San Corno si ritirò nel suo percorso eremitico. L’eremo si erge sopra una bellissima rocca alta poco più di un centinaio di metri, a strapiombo sulla sottostante vallata in una cornice naturale caratterizzata dalla presenza di estese colture di ulivi secolari e dalla sporadica presenza di bellissimi esemplari di quercia da sughero.

Consci dell’importanza storica, culturale e sociale dei piccoli borghi come Naso, noi di Cassa Depositi e Prestiti siamo particolarmente orgogliosi di aver contribuito allo sviluppo dei servizi che la municipalità offre ai cittadini attraverso la ristrutturazione della scuola primaria di piazza Roma. Un impegno in linea con la nostra naturale vocazione che ci vede da sempre al fianco degli Enti locali.