Ristrutturazione scuola elementare - Comune di Courmayeur

Courmayeur, la perla del Monte Bianco ha una nuova scuola

Situato alle pendici del Monte Bianco e attraversato dalla Dora Baltea, Courmayeur è l'ultimo comune italiano che si incontra prima di arrivare in Francia.

Pur essendo da anni una località sciistica di importanza internazionale, la popolarità del borgo fu legata inizialmente al turismo termale, attivo già dal XVII secolo, grazie alle quattro fonti di acqua solforosa che si trovano in città. Courmayeur conserva un’autentica atmosfera alpina, che si percepisce sia passeggiando tra i negozi per la stretta e tortuosa via Roma, al centro della città, sia nei villaggi che circondano il nucleo principale del paese e si spingono fino alla testa della valle, dove la Dora della Val Veny e la Dora della Val Ferret confluiscono nella Dora Baltea, attraversando la Valle d‘Aosta.

Spettacolare è poi la traversata del Monte Bianco, un’esperienza straordinaria resa possibile dalla modernissima funivia, che in pochi minuti copre oltre 2.000 metri di dislivello. Nel corso della traversata, che offre una vista magnifica sui ghiacciai e sulle grandi vette delle Alpi, è possibile visitare il Giardino Botanico Alpino e la mostra di cristalli del Monte Bianco. Da sempre legata alla vetta più grande d’Europa, Courmayeur è una delle capitali dell’alpinismo e dell’escursionismo. Storie di uomini e di imprese che è possibile scoprire anche attraverso il museo alpino Duca degli Abruzzi, dove sono raccolti cimeli, attrezzature e documenti legati all’epopea delle grandi scalate.

Da lì, è facilissimo arrivare alla chiesa parrocchiale di San Pantaleone. Il piccolo edificio, consacrato a metà del Settecento, si articola in tre navate a sala, scandite da sei pilastri rettangolari con lesene sui quali poggiano archi a tutto sesto. L'interno della chiesa, decorato agli inizi del XVIII secolo da Giacomo Gnifetti, fu nuovamente allestito nel 1957 dal pittore Nino Pirlato.

All'inizio della val Veny sorge invece il santuario di Notre-Dame de Guérison, uno dei più famosi della Valle d'Aosta. Edificato nel XIX secolo, al suo interno si trovano moltissimi ex voto, la maggior parte dei quali donati da alpinisti che hanno scampato il pericolo durante i tentativi di risalita del Monte Bianco o l'attraversamento dei tanti valichi che circondano queste terre.

Consci dell’importanza di un borgo come Courmayeur, per la sua storia e le sue bellezze, noi di Cassa Depositi e Prestiti siamo particolarmente orgogliosi di aver contribuito alla ristrutturazione della scuola elementare della città. Un intervento in linea con la nostra missione che ci vede impegnati al fianco degli Enti locali per lo sviluppo sociale, culturale ed economico del Paese.