Ristrutturazione ex Brefotrofio - Comune di Palmi

Palmi, il borgo sulle terrazze gioiello della Costa Viola

Adagiata sul fianco del monte Sant’Elia, attraverso un intelligente sistema di terrazzamenti che pian piano scende sul mar Tirreno, sorge Palmi. Abitata già nell’età del bronzo, come testimoniano i ritrovamenti nelle numerose grotte che caratterizzano il territorio circostante, Palmi sorge sulle rovine della mitica città di Taureana, distrutta dai pirati saraceni nel 951 d.C., in una posizione dalla quale è possibile godere a pieno di una magnifica vista sul golfo di Gioia Tauro e lo Stretto di Messina.

Il borgo ha dovuto combattere più volte, nel corso dei secoli, con la furia dei terremoti. Nel 1908, dopo l’ultimo devastante capriccio della crosta terreste, la città venne ricostruita su progetto dell'ingegner Pucci, il quale stravolse completamente l'assetto urbano dei secoli passati donando a Palmi l’aspetto che possiamo osservare oggi. Una passeggiata per il centro parte inevitabilmente da palazzo San Nicola, che sorge di fronte al duomo cittadino. L’edificio, costruito nei primi del Novecento, ha la pianta a corte aperta ed è costituito da due piani fuori terra. Le facciate, marcate da bugnati lisci che arrivano fin sotto i cornicioni, sono concluse in alto dalle aggettanti falde inclinate della copertura. Sopra il portale è collocato il balcone delle bandiere, sul quale affaccia la sala del consiglio comunale.

Continuando a camminare si arriva alla Casa della Cultura, in cui hanno sede la pinacoteca, la biblioteca comunale e due musei dedicati alla musica e all’etnografia e al folklore. Scendendo poi verso il lido, non molto lontano dalla scenografica spiaggia della Tonnara, delimitata a sud dall'imponente Scoglio dell'Ulivo, e dalle altre bellissime spiagge di sabbia fine della Costa Viola, è possibile vedere il Fortino Pietre Nere costruito nel ‘700 dai francesi di Gioacchino Murat.

Grazie alle sue bellezze naturali, Palmi è una rinomata meta turistica estiva, da visitare soprattutto a fine agosto quando ha luogo la Varia: festa popolare dichiarata patrimonio dell’Unesco in onore di Maria Santissima della Sacra Lettera, patrona e protettrice della città. La “Varia” è un enorme carro sacro che rappresenta l'universo e l'assunzione in cielo della Vergine Maria. Sopra il carro, alto 16 metri e pesante 200 quintali, trasportato a spalla da 200 portatori (i Mbuttaturi), trovano posto figuranti che rappresentano la Madonna, il Padreterno, gli Apostoli e gli angeli.

In questo contesto, noi di Cassa Depositi e Prestiti siamo orgogliosi di aver contribuito allo sviluppo dei servizi del comune di Palmi, attraverso la ristrutturazione dell’ex brefotrofio cittadino e la realizzazione del liceo scientifico Nicola Pizi. Interventi in linea con la nostra vocazione che da oltre 170 anni ci vede al fianco degli Enti locali.