Rigenerazione urbana a Firenze: ecco la nuova Manifattura Tabacchi

Rigenerazione urbana a Firenze: ecco la nuova Manifattura Tabacchi

Presentato il progetto di riqualificazione dell’ex complesso industriale promosso da CDP Immobiliare e Aermont. Negozi, co-living, modernità e tradizione: 100mila metri quadri dedicati alla collettività

Roma,10 aprile 2018

Guardare al futuro reinterpretando le tradizioni. E’ questo il concept alla base del progetto di riqualificazione dell’Ex Manifattura Tabacchi di Firenze, presentato oggi nel capoluogo toscano alla presenza di Salvatore Sardo, CEO di CDP Immobiliare e COO del Gruppo CDP, Dario Nardella, sindaco di Firenze, e Giovanni Manfredi, Managing Director per l’Italia di Aermont Capital LLP, società di investimento immobiliare con sede a Londra.

Aermont è a capo di PW Real Estate III LP, il fondo di investimento con il quale CDP immobiliare ha siglato una joint venture nel 2016 per promuovere la riqualificazione di una zona strategica per la città di Firenze. L’ex Manifattura Tabacchi, infatti, con i suoi 100 mila mq di superficie è pronta a trasformarsi da ex complesso industriale dismesso a polo di aggregazione aperto a tutti, 365 giorni l’anno, all’insegna della cultura, del turismo, della formazione e dell’artigianato.

Il masterplan per la riqualificazione, affidato allo studio olandese Concrete Architectural Associates, è basato sulla convergenza tra modernità e tradizione, storicità e innovazione. Per questo, al centro del nuovo complesso, sorgerà una grande piazza coperta che, proprio come in passato, rappresenterà il punto nevralgico dell’ex Manifattura Tabacchi. Attorno ad essa nasceranno luoghi di ristoro, negozi e ambienti di lavoro informali e aperti, nel segno della socialità e dell’integrazione.

Intorno a questo spazio centrale verrà realizzato, inoltre, un nuovo quartiere fatto di piazze, vie ed edifici con diverse vocazioni: co-living, ospitalità e residenze private, ma anche un teatro e un birrificio, per favorire le opportunità di incontro e di aggregazione. Un ruolo primario sarà poi dedicato all’artigianato, interpretato in chiave contemporanea e tecnologica. Il progetto prevede infatti di dedicare ampi spazi a laboratori produttivi di alta qualità e atelier per artisti, con attività di produzione e vendita.

Con coraggio e competenza il Gruppo CDP ha scelto di investire insieme ad Aermont su un progetto di riqualificazione dall’alto valore sociale, lavorando in collaborazione con prestigiose realtà del settore immobiliare. Prosegue dunque l’impegno per la valorizzazione del territorio, attraverso iniziative di urban transformation capaci di donare alla collettività spazi innovativi, funzionali e sostenibili. Anche così #promuoviamoilfuturo.