Realizzazione scuola media - Comune di Augusta

Augusta, la città fortezza voluta da Federico II

Un'isola, ricavata dal taglio di un istmo nel XVI secolo e collegata alla terraferma attraverso due ponti. Questa è Augusta, o almeno il centro storico della città fondata da Federico II di Svevia nel 1232.

Affacciata sul Mar Ionio e a una trentina di chilometri da Siracusa, la città, nella quale vivono più di trentaquattromila abitanti, si estende poi sulla terra ferma, in direzione del capoluogo. Della gloriosa città imperiale fondata da Federico II oggi rimane ben poco: il borgo fu totalmente ricostruito in chiave barocca dopo il terremoto della Val di Noto del 1693.

Una volta entrati nel centro storico di Augusta, il primo monumento che si incontra è la Porta spagnola, spettacolare e imponente tra le porte di accesso alla città antica. Questa struttura difensiva, risalente al XVII secolo, fa parte della serie di interventi che interessarono la città durante la dominazione spagnola in Sicilia. Poco oltre la porta si arriva alla principale attrazione del centro storico, il castello svevo, la struttura difensiva voluta da Federico II che nel corso dei secoli ha subito numerose modifiche fino ad essere trasformato in un carcere, funzione che ha mantenuto sino alla metà del Novecento. Quella voluta dall’imperatone non è l’unica fortezza di Augusta, nel suo territorio si possono ammirare anche due cinquecentesche strutture spagnole: Forte Avalos e Forte Garcia.

Da vedere poi è la chiesa di Santa Maria Assunta, un vero gioiello del barocco siciliano, ricostruita dopo il devastante terremoto che colpì l’isola nel 1693.

Oggi Augusta è un centro turistico molto importante nell’hinterland di Siracusa e noi di Cassa Depositi e Prestiti siamo orgogliosi di aver contribuito allo sviluppo dei servizi che il borgo marinaro offre alla popolazione attraverso la realizzazione della scuola media San Todaro. Un intervento in linea con la nostra missione che ci vede da sempre al fianco del territorio e degli Enti locali.