Realizzazione scuola dell'infanzia - Comune di Roccasecca dei Volsci

Roccasecca dei Volsci, una scuola per il borgo dell'Infiorata tra i Monti Lepini

Arrampicata su uno sperone roccioso del Monte Curio, in una posizione panoramica di grande fascino che si affaccia su Priverno, punto di partenza per numerose escursioni e passeggiate nell'ampia zona boschiva dei Monti Lepini sorge Roccasecca dei Volsci.

Una leggenda identificherebbe questo tranquillo borgo di 1.098 abitanti della provincia di Latina con il luogo dove i Volsci eseguivano le condanne capitali, mentre altri vorrebbero vedervi il territorio ove si rifugiò il re Metabo con la figlioletta Camilla, inseguiti dal popolo in rivolta.

Il borgo ha un tipico impianto medioevale sicuramente sviluppatosi attorno al castello non prima del IX secolo, e la sua posizione elevata, dalla chiara funzione difensiva, risulta oggi particolarmente felice per godere della vista dei circostanti monti Alto, Serre e Curio e per far volare lo sguardo sulla Valle dell’Amaseno. Il borgo non ha muraglie, perché le stesse case, costruite posteriormente alla rocca lungo quella che una volta si chiamava via Fuori le Mura funzionavano da cinta difensiva con i loro muri perimetrali esterni.

Considerata la "Terra dei Papi", Roccasecca dapprima fu un piccolo possedimento dello Stato Pontificio, poi fu approdo delle più antiche famiglie aristocratiche dell’epoca, i Conti di Ceccano, i Carafa, i Massimo, i Gabrielli. Numerosi sono i beni culturali che testimoniano questa lunga storia: le belle Chiese sparse sul territorio, l'imponente Palazzo Baronale della metà del Seicento ma anche importanti resti di vita romana, come l'acquedotto di San Lorenzo, i ruderi del porto presso il fiume Amaseno e di antiche ville in località Lucerna.

E numerosi sono anche i luoghi di culto sparsi su tutto il suo territorio. Al centro storico troviamo: la chiesa di Santa Maria Assunta in Cielo e la chiesa di San Sebastiano con affreschi del santo omonimo, di San Nicola vescovo e di San Tommaso d'Aquino. Fuori dal centro abitato vi è la chiesa di Santa Croce; il tempietto di S. Raffaele (1659) con pregevoli affreschi della scuola di Domenico Zampieri detto il Domenichino; la chiesetta, a pianta centrale, di Santa Maria della Pace ubicata ai piedi della collina del paese, con l'affresco della Vergine con Bambino; il monastero di San Salvatore, le cui prime notizie risalgono all'XI secolo. Non solo luoghi di culto ma anche importanti eventi manifestano la profonda religiosità di Roccasecca. Su tutti la famosa "Infiorata", che si tiene ogni anno nel giorno del Corpus Domini e attira molti visitatori che non mancano di apprezzare l’enogastronomia locale, da sempre caratterizzata dall’olio, dal formaggio e dalle carni, vera risorsa di questa comunità. Arte e storia ma anche paesaggi meravigliosi e verde incontaminato fanno di Roccasecca dei Volsci un luogo adatto anche agli amanti dello sport e della natura. Il verde degli ulivi della valle si unisce al verde dei boschi di castagno, olmi, carpini, lecci del Monte Arto di Pisterzo e del Monte delle Fate, che circondano il paese con una natura lussureggiante nella quale è possibile immergersi e concedersi lunghe passeggiate attraverso i sentieri ben tracciati.

Noi di Cassa Depositi e Prestiti, consci del grande valore che la formazione riveste, fin dalla più tenera età, nella creazione dei cittadini di domani, siamo orgogliosi di aver contribuito alla realizzazione della scuola per l'infanzia di Roccasecca dei Volsci. Un intervento che mira ad incrementare il livello dei servizi che l'amministrazione comunale eroga ai propri cittadini e che si pone in linea con la missione che ci vede da sempre al fianco degli Enti Locali nel creare valore dai territori.