Realizzazione Piazza Lumini - Comune di San Zeno di Montagna

San Zeno di Montagna perla affacciata sul Garda

In provincia di Verona, nella catena del Monte Baldo, affacciato sul lago di Garda e in prossimità del fiume Adige, in una splendida posizione panoramica, sorge San Zeno di Montagna.

Il centro, già frequentato in epoca romana, si sviluppò in epoca longobarda grazie al sapiente lavoro dei monaci di San Colombano del Priorato di Bardolino. I frati, ligi al motto benedettino “prega e lavora” non solo evangelizzarono il territorio, ma ne favorirono l'espansione aprendo vie commerciali e intensificandone l’agricoltura.

Incamminandosi per il piccolo borgo di poco meno di millecinquecento abitanti non è difficile scorgere le numerose chiese come la cinquecentesca San Bartolomeo, la seicentesca chiesa della Madonna della Neve, ma soprattutto la parrocchiale di San Zeno del XVIII secolo con il suo imponente campanile. L’edificio progettato dall’architetto Alessandro Paduzzi, presenta al suo interno numerosi affreschi che decorano il soffitto, pregevoli altari in marmo e diverse tele pittoriche interessanti, e la statua della Madonna della Cintura.

Tra le architetture militari spicca il Forte di Naiole. Edificato nel 1913 e collocato a 1.675 metri di altitudine il complesso fu usato dall’esercito italiano nel corso del primo conflitto mondiale e a partire dal 1998 è sede della Legambiente di Verona. Ma San Zeno è famosa soprattutto per i suoi panorami mozzafiato e la bellezza delle sue terre affacciate sul lago che la rendono una meta turistica rinomata tra gli escursionisti sia in estate che in inverno.

In questo contesto noi di Cassa Depositi e Prestiti siamo particolarmente orgogliosi di aver contribuito al potenziamento dei servizi che la municipalità di San Zeno di Montagna mette a disposizione dei cittadini attraverso la realizzazione del cimitero, della palestra della scuola e di piazza Lumini. Tre interventi in linea con la nostra missione che ci vede da sempre impegnati nel territorio al fianco degli Enti locali.