Realizzazione liceo artistico - Comune di Siderno

Siderno, la città devota alla Vergine di Portosalvo che si specchia nel blu dello Ionio

Nel cuore della Locride, tra Roccella e Locri, sorge Siderno, rinomato centro turistico-balneare della Costa dei Gelsomini che con i suoi 18.000 abitanti è il quarto comune più popoloso dell’Area Metropolitana di Reggio Calabria. La città è composta da una parte moderna, Siderno Marina, sviluppatasi lungo la costa e dall'affascinante borgo medievale, posto su una collina che si affaccia sul mare coi suoi 194 metri di altezza.

Protetta dalla cinta muraria risalente al Cinquecento, di cui oggi rimane solo un accenno, Siderno è una cittadina dall’origine incerta. Ci sono tracce che testimoniano la presenza greca tra il VIII e il VI secolo a.C., altre che ne testimoniano la presenza romana, ma di Siderno si ha notizia concreta solo dal 1220 in poi, data in cui compare per la prima volta negli scritti svevi. La parte superiore del paese ha una posizione a kastron bizantino: una città che nasce già fortificata quindi, e che ha funzionato da protezione dalle invasioni, susseguitesi nel corso dei secoli, per gli abitanti e i rappresentanti del potere.

La città ha un centro caratterizzato da vicoli e dimore molto antiche, tra le quali si possono ammirare case nobili risalenti al Seicento e Settecento, adornate da particolari balconi a botte e ancora intatti portali di pietra come Palazzo De Mojà, dimora spagnola con caratteristici balconcini in pietra, recentemente restaurato e sede di numerosi eventi cittadini. Tra i numerosi palazzi dimora di antiche famiglie nobiliari, vale la pena ricordare su tutti Palazzo Falletti del XVII secolo, Palazzo Calautti del Seicento e il Palazzo Correale-Santacroce, con la sua particolare scultura dei tre volti umani sul portale.

Tra gli edifici di culto del borgo meritano una visita le Chiese di Santa Maria dell’Arco e quella di San Nicola di Bari, entrambe a Siderno Superiore. La prima è una chiesa che risale al 1500 e che fu dapprima dedicata a Santa Caterina, alla quale deve il nome il rione del borgo dove si trova l’edificio. Una chiesa molto semplice nello stile ma di grande importanza per la cittadina, infatti fu più volte ricostruita a causa dei vari terremoti susseguitesi nella regione. All’interno è possibile ammirare la statua, scolpita in un unico tronco di legno, della Madonna della Pace del Correale. La seconda risale invece all'XI secolo, quindi di epoca normanna e di culto bizantino, ma fu completamente ricostruita in stile rinascimentale nel XVII secolo. Altre ricostruzioni nei diversi stili furono poi realizzate anche qui dopo i terremoti del 1783 e 1908. Al suo interno è conservata la statua lignea di San Nicola di Bari, cui è dedicata, e un importante tesoro composto da oro e argento.

L'ottocentesca Chiesa Parrocchiale dedicata a Santa Maria di Portosalvo, che si trova nel centro di Siderno Marina e che ospita una bellissima statua lignea dedicata alla Madonna di Portosalvo, nonché dipinti e decorazioni realizzati da Guido Faita, celebre pittore liturgico, si affaccia su Piazza Portosalvo, cuore della popolosa frazione marina. Come in altre località della Riviera dei Gelsomini, la Madonna di Portosalvo è al centro delle tradizioni portate avanti nel corso dei secoli dagli abitanti di Siderno. Alla Vergine sono, infatti, dedicati festeggiamenti che vanno dalla processione di barche a mare a quella per le vie del paese, a testimoniare la grande devozione e la cultura marinara di una cittadina che dalle limpide acque blu dello Ionio, che attraggono moltissimi turisti nella stagione estiva, attinge gran parte della sua ricchezza.

Ma Siderno è anche uno dei centri maggiormente vitali della Locride, dalla forte vocazione commerciale e turistica, ed è sede di diverse scuole secondarie frequentate da migliaia di studenti provenienti dai comuni limitrofi. Per questo noi di Cassa Depositi e Prestiti, consci del grande valore che la formazione riveste nella creazione dei cittadini di domani, siamo orgogliosi di aver contribuito alla realizzazione della nuova sede del Liceo Artistico di Siderno. Un intervento in linea con la missione che da 170 anni ci vede al fianco degli Enti Locali.