Realizzazione impianto fotovoltaico - Comune di Alano di Piave

Alano di Piave, sulle colline del bellunese, testimone diretto della Grande Guerra

Situato su un pianoro a 300 metri sopra il livello del mare, Alano di Piave è un comune della provincia di Belluno, con 2.700 abitanti circa. Il paese vanta una storia molto antica, ma dalle origini incerte.

Situato su un pianoro a 300 metri sopra il livello del mare, Alano di Piave è un comune della provincia di Belluno, con 2.700 abitanti circa. Il paese vanta una storia molto antica, ma dalle origini incerte.

Grazie al ritrovamento di un miliario romano, nella località di Fener, lungo il tratto dell’antica via Aurelia che congiungeva Padova con Asolo, si è giunti alla conclusione che Alano fosse un centro urbano già in epoca antica.

Successivamente, il paese cadde vittima di numerosi conflitti locali, alcuni anche di rilievo, per esempio la guerra della Lega di Cambrai, combattuta nei primi anni del XVI secolo da una coalizione di regni italiani e stranieri e contro la Repubblica di Venezia.

Terminata l’epoca rinascimentale però, Alano visse un lungo periodo di pace, che gli permise di avviare fiorenti attività artigianali, quali la lavorazione della lana e del ferro e la produzione di calce, oltreché di sfruttare il vicino Piave per incrementare le proprie attività commerciali.
Posto esattamente sulla linea del fronte, nella Prima guerra mondiale, Alano di Piave venne raso al suolo. Altrettanto drammatici furono gli avvenimenti che coinvolsero il paese nel conflitto successivo. Ritrovata la pace, tutto questo provocò una serie di ondate emigratorie. Molti alanesi seguirono infatti l’esempio dei loro predecessori del tardo Ottocento, attraversando l’Oceano Atlantico, oppure ricostruendosi una vita in altri Paesi d’Europa.

Noi di Cassa Depositi e Prestiti siamo orgogliosi di aver affiancato l’Amministrazione comunale nella costruzione della biblioteca, dell’impianto fotovoltaico e della palestra. Si è trattato di un impegno in linea con la nostra missione di sostegno agli Enti Locali, nella realizzazione di interventi di pubblica utilità e a rilevanza sociale.