Realizzazione gru 1 - Interporto Padova

Social housing e nuovo interporto a Padova, la città del Santo si rifà il look

Situata all’estremità orientale della pianura Padana, a circa dieci chilometri a nord dei Colli Euganei e 20 a ovest della laguna di Venezia, Padova – con i suoi 208 mila abitanti – è il terzo comune per popolazione del Veneto, dopo Verona e Venezia.
 

La città è stata una delle capitali culturali del Trecento. Il Duomo e la Basilica del Carmine conservano ancora importanti testimonianze pittoriche di quel periodo. Ma è ancor più il ciclo di Giotto alla Cappella degli Scrovegni a rappresentare il più importante tesoro artistico della città.

Favorita soprattutto dalla signoria dei Carraresi, Padova è stata uno dei principali centri del preumanesimo e dal 1222 è sede di una prestigiosa università che si colloca tra le più antiche del mondo.

Padova però è soprattutto la “città del Santo”, appellativo di Sant’Antonio, il famoso francescano portoghese, nato a Lisbona nel 1195, che visse in città per alcuni anni e vi morì il 13 giugno 1231. I suoi resti sono conservati nella Basilica omonima, importante meta di pellegrinaggio della cristianità e uno dei monumenti principali cittadini.

Sul finire del Medioevo, Padova paga il prezzo dell’espansionismo sulla terraferma della sempre più forte Repubblica di Venezia, al punto che nel 1405 ne viene annessa. Nei successivi quattro secoli la città perde di importanza politica, ma può godere della pace e della prosperità assicurata dalla signoria veneziana, nonché della libertà garantita dal suo ateneo, che richiama studenti e docenti da tutta Europa, divenendo uno dei maggiori centri dell’aristotelismo e attirando illustri intellettuali, tra cui Galileo Galilei.

Noi di Cassa Depositi e Prestiti siamo orgogliosi di aver contribuito ai lavori di realizzazione dell’interporto cittadino, una struttura logistica intermodale, strategica nel traffico merci del Triveneto e verso l’Europa orientale.La città del Santo ci ha visti contribuire inoltre a un esteso investimento di social housing denominato Qui Padova, acquisito da Veneto Casa, pensato e progettato per offrire alla comunità e al territorio nuovi spazi all’interno dei quali poter lavorare, mangiare, fare sport e socializzare, valorizzando i quartieri interessati e la vita in comune e fornendo una risposta al problema del disagio abitativo. L'operazione ha portato alla costruzione di 92 alloggi in via del Commissario e alla riqualificazione e rigenerazione urbana dell’intero quartiere Crocifisso, e in altre zone della città ha visto la costruzione di 44 unità abitative in via Gerardo e 84 alloggi in via Ipazia. Interventi in linea con la missione che ci vede impegnati nel promuovere lo sviluppo sociale ed economico del Paese attraverso il sostegno agli Enti Locali nella creazione di valore nei propri territori.