Realizzazione centro sportivo "G.Scirea" - Comune di Cortenuova

Cortenuova il borgo teatro della disfida tra Carroccio e Stupor Mundi

Situato ai margini orientali della pianura bergamasca, tra la sponda sinistra del fiume Serio e quella destra del fiume Oglio, Cortenuova è un piccolo comune italiano di 1930 abitanti.

Il borgo ha una storia antica: già popolato in epoca romana, il suo destino è legato indissolubilmente alla Lega lombarda che osò sfidare Federico II. Proprio sotto le mura di Cortenuova infatti, il 27 novembre 1237, lo Stupor Mundi impartì una sonora sconfitta alle truppe guelfe della confederazione. Fu uno degli scontri più cruenti del XIII secolo e il giorno successivo alla battaglia l'Imperatore saccheggiò il castello e il borgo di Cortenuova, consegnandolo poi ai bergamaschi, che lo rasero al suolo e ne proibirono la ricostruzione.

Dell’antico Castello distrutto nel 1237 non vi è quasi più traccia, ma passeggiando per le vie del borgo è possibile vedere comunque edifici di notevole pregio artistico come Palazzo Colleoni, costruito nel 1760 a nord del centro abitato, su progetto dell'architetto bergamasco Filippo Alessandri. L’edificio conserva alcune belle sale con stucchi e affreschi, tra cui quello del salone d'onore eseguito dal Domenghini a fine Ottocento. Altri edifici di un certo pregio sono Villa Cipriana e Palazzo Quarti (ex palazzo Passi), entrambi tardo settecenteschi. Pregevole anche la chiesa di Sant'Alessandro. La parrocchiale fu ricostruita più volte nel corso dei secoli: l’attuale facciata è in stile neoclassico opera di G. Berlendis (1830) autore anche del Mausoleo Colleoni.

L’unica costruzione sopravvissuta alla distruzione del 1237 è il santuario di Santa Maria del Sasso. L’edificio risale al XII secolo e al suo interno sono ancora visibili tracce di affreschi risalenti al XV secolo e gli innesti rococò settecenteschi.

Noi di Cassa Depositi e Prestiti siamo orgogliosi di aver contribuito allo sviluppo dei servizi in un borgo ricco di storia come quello di Cortenuova, attraverso il finanziamento della realizzazione del Municipio, del campo sportivo intitolato a Gaetano Scirea, del palazzetto sportivo e della ristrutturazione della scuola. Interventi in linea con la nostra missione che ci vede al fianco degli Enti locali da oltre 170 anni.