Rapporto ICE 2017: export italiano in crescita

Nuovi strumenti per la crescita e la competitività delle imprese italiane sui mercati globali. Ospite a Milano Fabio Gallia, Amministratore delegato di CDP

Milano, 13 luglio 2017

417 miliardi di euro di esportazioni nel 2016 e oltre 51 come saldo della bilancia commerciale: questi i risultati del sistema Italia emersi dal Rapporto ICE 2016-2017 “L’Italia nell’economia internazionale”, lo studio redatto da Italian Trade Agency su dati Istat e presentato a Milano alla presenza del Direttore Generale per la promozione del Sistema Paese del MAECI Vincenzo De Luca, del Presidente dell’Agenzia ICE Michele Scannavini e del Presidente di ISTAT Giorgio Alleva.

Dopo una fase di declino, le quote di mercato mondiale delle esportazioni italiane hanno manifestato negli ultimi anni una certa capacità di recupero, favorita dai mutamenti nella struttura della domanda sempre più interessata al Made in Italy. La meccanica rimane il comparto più importante in termini di esportazioni (76 miliardi di euro), ma emergono altre tipologie produttive come il settore farmaceutico (+6,8% rispetto al 2016) e quello dei mezzi di trasporto (+5,4% rispetto al 2016).

Inoltre, l’Italia appare sempre più coinvolta dall’avvento dell’Industria 4.0. I progressi nell’intelligenza artificiale, nella robotica, nella manifattura additiva e nell’Internet of things spingono verso la dissoluzione dei confini tra economia tradizionale e digitale. La rivoluzione digitale sta così trasformando i modi di produzione e la struttura dei mercati, aprendo sfide e opportunità formidabili non ancora sfruttate appieno dalle imprese italiane. All’evento di presentazione ospite l’Ad di CDP Fabio Gallia, che ha illustrato l’impegno del Gruppo Cassa depositi e prestiti nella promozione del sistema economico: con il Piano Industriale varato nel 2015 verranno mobilitati entro il 2020 160 miliardi di euro, di cui 117 sono destinati al mondo delle imprese e dell’internazionalizzazione. Particolare attenzione è stata rivolta alle PMI: durante il Roadshow per l’internazionalizzazione ICE, SACE e SIMEST hanno incontrato oltre 7000 aziende sul territorio italiano, raccontando i prodotti e le soluzioni per avvicinare le piccole eccellenze del Made in Italy ai mercati esteri.

L'obiettivo è spingere la competitività del sistema dotando le aziende di nuove competenze tecnologiche e commerciali, per raggiungere dimensioni economiche adatte agli scenari globali. #promuoviamoilfuturo

La nostra Newsletter

Registrati per essere sempre aggiornato sulle iniziative e i progetti del Gruppo CDP

Iscriviti