Prestito Obbligazionario Subordinato

Prestito Obbligazionario Subordinato

Imprese famiglia - innovazione crescita ITA

 

A chi è dedicato

Imprese colpite dall’emergenza epidemiologica COVID-19 che rispettino, oltre ai criteri generali di accesso, i seguenti requisiti:

  • alla data di richiesta dell’intervento non deve essere una piccola e media impresa
  • riduzione dei ricavi registrata tra il 1° marzo 2020 e la data di richiesta, non inferiore al 10% rispetto ad un periodo della medesima durata, riferito al periodo antecedente al 1°marzo 2020
  • rating non inferiore a B+, o equivalente, rilasciato da un’agenzia di rating del credito esterna (ECAI) in data non precedente a 6 mesi rispetto alla data di richiesta dell’intervento
  • non operanti nei settori bancario, finanziario o assicurativo e non sono imprese di cui all'articolo 162-bis, del testo unico delle imposte sui redditi
  • se società non quotata, eventuale partecipazione pubblica inferiore al 10%
  • non in difficoltà alla data del 31.12.2019 (ai sensi dell’art. 2, n. 18, del Regolamento n. 651/2014 della Commissione del 17 giugno 2014)
     

Come funziona

Attraverso lo strumento del Prestito Obbligazionario Subordinato, della durata pari a 6 anni, sosteniamo le esigenze di finanziamento della tua impresa a supporto degli investimenti relativi a stabilimenti produttivi e attività imprenditoriali che siano localizzati in Italia.

Condizioni economiche
EURIBOR* 1Y+:

  • 2,50% (I anno)
  • 3,00% (II-III anno)
  • 4,00% (IV-V-VI anno)

* in caso di EURIBOR negativo quest'ultimo si considererà pari a zero.
 

Le principali caratteristiche dello strumento sono:

  • snellezza operativa delle procedure di concessione
  • flessibilità del piano di rimborso, grazie all'assenza di penali di rimborso anticipato
  • limitata onerosità nella gestione dello strumento

 

L’intervento dovrà essere almeno pari a un milione di euro e non potrà superare il maggiore tra

  • 2/3 della spesa per salari risultante da bilancio d’esercizio al 31.12.2019
  • 8,4% dei ricavi *risultante da bilancio d’esercizio al 31.12.2019

Almeno il 40% del valore nominale del prestito dovrà essere destinato ad investimenti e progetti, localizzati in Italia, a carattere innovativo e/o ad elevata sostenibilità ambientale.


La possibilità di accedere a questo strumento sarà aperta fino al 31 dicembre 2021, salvo eventuali proroghe.

* In caso di attivazione di altri strumenti relativi ai paragrafi 3.2 e 3.3 del Temporary Framework, l’importo complessivo di tutti gli strumenti, compreso il prestito obbligazionario subordinato, non potrà superare il 25% dei ricavi o il doppio della spesa per salari. Nel caso in cui la società appartenga ad un gruppo si fa riferimento ai valori dei citati ricavi o della spesa salariale su base consolidata e conseguiti in Italia, al più elevato grado di consolidamento.
 

Come chiederlo

Puoi rivolgerti ad uno dei nostri Intermediari accreditati.


 

Accedi al Patrimonio Rilancio in 4 step

  • Scelta intermediario: l'impresa fa richiesta a uno degli intermediari partner di CDP
  • Verifica requisiti: l'intermediario verifica i requisiti e invia la richiesta a CDP
  • Valutazione: CDP analizza la richiesta e delibera l'intervento
  • Erogazione: in caso di esito positivo, CDP procede al perfezionamento dell'intervento in favore dell'impresa
Infografica riassuntiva
Vedi tutta
Infografica

Desideri maggiori informazioni?

Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Prodotto offerto da CDP.