Comunicato stampa

Ponte Morandi: CDP e Comune di Genova mettono a disposizione una struttura ricettiva per ospitare le famiglie colpite dal crollo

18 agosto 2018

Cassa depositi e prestiti (CDP) e il Comune di Genova, in coordinamento con la Regione Liguria e le altre istituzioni coinvolte, hanno messo a disposizione del sistema di protezione civile la struttura ricettiva “Palazzina Ex Casa delle Infermiere”, al fine di ospitare le famiglie colpite dal crollo del Ponte Morandi di Genova.

La struttura – di proprietà di CDP Immobiliare, società del Gruppo CDP – ha una superficie utile di 2.200 mq ed è suddivisa in 40 residence già arredati, in grado di accogliere oltre 100 persone. Sono già in corso tutte le attività finalizzate a garantire in tempi brevi la piena fruibilità dell’immobile, che sarà assegnato al Comune a canone di livello sociale.

CDP è particolarmente vicina alla città di Genova e conferma l’impegno a sostenere la crescita economica della città e del territorio ligure, in cui opera, in costante collaborazione con il Comune e con la Regione, attraverso le attività del Gruppo e delle società partecipate Fincantieri e Ansaldo Energia.

“Siamo particolarmente riconoscenti a Cassa depositi e prestiti per la generosità dimostrata e per il grande tempismo di questo intervento che consentirà di dare una sistemazione in un contesto di pregio ad un numero considerevole di famiglie – sostengono il sindaco di Genova Marco Bucci e il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti –. Si tratta di un aiuto davvero importante che testimonia l’ottima collaborazione delle nostre Istituzioni con Cassa depositi e prestiti e l'attenzione dell'Istituto per il territorio. Comune di Genova e Regione Liguria, ciascuno per le proprie competenze, sono già impegnati per agevolare al massimo gli interventi che saranno necessari per rendere disponibile il complesso nei tempi annunciati”.

Documenti correlati