Piattaforma Grandi Infrastrutture | CDP

Piattaforma Grandi Infrastrutture

CDP e BEI promuovono la nuova piattaforma di investimento all’interno delle iniziative del Piano Juncker per sostenere lo sviluppo delle infrastrutture e delle grandi opere in Italia e in Europa

CDP, in qualità di Istituto Nazionale di Promozione, insieme alla Banca Europea per gli Investimenti (BEI), promuove la piattaforma di investimento Grandi Infrastrutture, tecnicamente denominata EFSI Sectoral Platform Agreement concerning Large Infrastructure Projects.

La Piattaforma nasce con un accordo di collaborazione tra CDP e BEI sottoscritto l’11 marzo 2016 sancito ufficialmente dalla prima opera co-finanziata in Italia.

L’iniziativa rientra all’interno della cosiddetta Innovation and Infrastructure Window del Piano Juncker, di cui CDP è il principale attore in Italia nel suo ruolo di Istituto Nazionale di Promozione, impegnato nella strutturazione di piattaforme di investimento quale modalità di collaborazione ottimale con il Gruppo BEI e di attrazione di risorse da investitori pubblici e privati.

Vista l’importanza strategica dello sviluppo delle reti infrastrutturali transeuropee, la Piattaforma Grandi Infrastrutture si focalizza principalmente sui grandi progetti di  sviluppo nell’ambito di trasporti, della comunicazione, dell’energia e delle infrastrutture sociali, settori fondamentali per la crescita dei paesi dell’Unione.

Ambito di intervento

CDP e BEI hanno adottato un approccio comune di analisi, strutturazione e valutazione di grandi  investimenti infrastrutturali ( da 250 milioni di euro in su).

In particolare, gli ambiti di intervento della Piattaforma riguardano lo sviluppo delle interconnessioni europee e delle infrastrutture sociali:

  • reti di trasporto transeuropee (TEN-T), che comprendono le reti stradali, ferroviarie e marittime, oltre agli hub di rete;
  • reti energetiche transeuropee (TEN-E), che includono gli interventi finalizzati all’interconnessione, all'interoperabilità e allo sviluppo delle reti di trasporto del gas e dell'elettricità, anche ai fini di garantire la sicurezza e la diversificazione delle fonti di approvvigionamento energetico;
  • reti di comunicazione a banda larga (ULB);
  • infrastrutture sociali, ossia i progetti volti alla costruzione di grandi opere nell’ambito della sanità, istruzione, cultura e ambiente.

 

 

Per maggiori informazioni si consiglia di leggere le FAQ relative alle iniziative del Piano Juncker e di contattare CDP per ogni necessità.

Desideri maggiori informazioni?

Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Prodotto offerto da CDP