Partecipazione FSI in Generali: operazioni di copertura e prestito titoli

Comunicato stampa

Partecipazione FSI in Generali: operazioni di copertura e prestito titoli

Milano, 30 maggio 2014

Fondo Strategico Italiano Spa (FSI) e Cassa depositi e prestiti Spa (CDP) comunicano che oggi - per effetto delle operazioni di prestito titoli relative alla partecipazione detenuta da FSI in Assicurazioni Generali Spa (Generali), connesse al programma di copertura della partecipazione dal rischio prezzo - il numero di azioni Generali per le quali FSI ha la facoltà di esercitare il diritto di voto è sceso al di sotto del 2%, riducendosi a n. 30.844.861 azioni, pari all’1,981% del capitale sociale.

Restano invece immutati numero di azioni e quota di Generali di proprietà di FSI, rispettivamente pari a 69.777.535 titoli e 4,482%.

 

FSI è una società di investimento di capitale di rischio con € 4,4 miliardi di capitale, il cui azionista di riferimento è Cassa depositi e prestiti che detiene l’80% di FSI. La Banca d’Italia è azionista al 20%. FSI investe in imprese che abbiano l'obiettivo di crescere dimensionalmente e rafforzare la propria posizione competitiva sui mercati nazionali e internazionali. FSI acquisisce quote prevalentemente di minoranza in società di rilevante interesse nazionale che hanno una solida posizione finanziaria, adeguata redditività e prospettive di crescita. FSI è un investitore di lungo termine che persegue ritorni del proprio investimento a parametri di mercato.

CDP  è una società per azioni a controllo pubblico che gestisce il risparmio postale e impiega le risorse secondo la sua missione istituzionale a sostegno della crescita del Paese:  è da sempre  leader nel finanziamento degli investimenti della Pubblica Amministrazione;  è catalizzatore dello sviluppo delle infrastrutture; è operatore centrale a sostegno dell’economia e del sistema imprenditoriale  nazionale. CDP è azionista di riferimento di FSI  ed è il principale azionista di ENI SpaTerna Spa e SNAM Spa. Possiede il 100% di SACE Spa, il 76% di SIMEST SPa, il 100% di FINTECNA Spa. 

Documenti correlati