Open Fiber: la rete Ultrabroadband arriva a Venezia

La società compartecipata da CDP ed Enel conferma il suo impegno per la digitalizzazione dell’Italia con un investimento di 40 milioni di euro

Roma 8 maggio 2017

Continua l’impegno di Open Fiber, società partecipata da CDP ed Enel, per diffondere la banda ultra larga in tutta Italia. Grazie ad un investimento di 40 milioni di euro, il piano Open Fiber per Venezia prevede la copertura dell’80 per cento delle unità immobiliari della città; oltre 1.100 km di fibra, sia in rete interrata che aerea, unica nel suo genere per velocità di connessione, affidabilità, qualità e sicurezza,  grazie alla quale oltre 11 mila persone saranno servite entro la metà del 2018.

Il servizio di Open Fiber, in grado di supportare una velocità di trasmissione pari a 1 Gbps, è già disponibile per i cittadini veneziani attraverso la commercializzazione avviata dai  partner Wind Tre e Vodafone.

La società compartecipata da CDP e Enel conferma il suo impegno per accelerare la digitalizzazione dell’Italia attraverso la costruzione  dell’infrastruttura interamente in fibra ottica ultra veloce. L’obiettivo è dotare tutto il Paese di questa connessione, per semplificare le relazioni fra cittadini e Pubblica Amministrazione, fra studenti e istituzioni scolastiche, contribuendo, in questo modo, allo sviluppo della produttività e della competitività delle imprese.

Con Venezia, le città attualmente coperte dalla rete Open Fiber sono Bari, Catania, Cagliari e dieci comuni dell’Emilia Romagna.

Il Gruppo CDP partecipa a questo percorso di crescita per promuovere l’innovazione e la digitalizzazione in Italia: anche così #promuoviamo il futuro realizzando il nostro Piano Industriale.

 

La nostra Newsletter

Registrati per essere sempre aggiornato sulle iniziative e i progetti del Gruppo CDP

Iscriviti