Navi da crociera e militari: Fincantieri a tutta forza

La società controllata dal Gruppo CDP protagonista di importanti accordi, sia in ambito nazionale che internazionale

In foto: Cerimonia per il taglio della lamiera che dà il via ai lavori del primo Pattugliatore Polivalente d’Altura
Roma, 23 febbraio 2017

Fincantieri continua a raccoglie successi in tutto il mondo. Nell’ultimo periodo, infatti, la società controllata dal Gruppo CDP è al lavoro su diverse operazioni che testimoniano l’expertise imprenditoriale e confermano il ruolo del gruppo cantieristico a livello internazionale.

Una strategia che si espande oltre i confini e che ribadisce l’impegno dell’azienda su due rotte distinte, da una parte quella militare, dall’altra quella civile.

Le navi da crociera

Dalla Cina in arrivo un nuovo ordine per il settore crocieristico. A Pechino, la controllata dal Gruppo ha firmato un Memorandum of Agreement (MoA) per la costruzione di due navi da crociera, e ulteriori quattro in opzione, che saranno le prime unità di questo genere mai realizzate per il mercato cinese.

L’accordo, che ha un valore di circa 1,5 miliardi di dollari, punta a dare nuovo impulso allo sviluppo e alla crescita dell’industria crocieristica cinese.

Ad Abu Dhabi invece, nel corso del salone Idex-Navdex - fiera mondiale dedicata al settore della Difesa e Sicurezza - Fincantieri ha annunciato di aver firmato un’intesa ad ampio raggio con Ferretti Group , leader mondiale nella progettazione, costruzione e commercializzazione di motor yacht e navi da diporto. La collaborazione tra le due aziende italiane si propone sviluppare sinergie industriali e commerciali nei rispettivi comparti. Il protocollo d’intesa si riferisce anche della cantieristica da diporto e aprirà nuovi scenari nei settori civili e militari, sia nazionali che internazionali.

Le navi militari

In Australia Fincantieri è pronta a mettere al servizio del governo locale e della sua Marina, le proprie capacità tecnologiche. Un obiettivo importante che si inquadra nella partecipazione di Fincantieri all’interno del programma Future Frigates - SEA 5000, che la vede preselezionata per la costruzione di 9 fregate di futura generazione per la Royal Australian Navy (Ran), del valore di circa 35 miliardi di dollari australiani, uno dei più importanti programmi al mondo nel settore delle navi militari di superficie.

Un altro ordine militare riguarda la costruzione del primo pattugliatore polivalente d’altura e rientra nel programma di rinnovamento delle linee operative delle unità navali della Marina Militare italiana deciso dal Governo e dal Parlamento. Questo Ppa, primo di sette unità, sarà consegnato nel 2021 ed è oggi in lavorazione a La Spezia.

Queste operazioni dimostrano ancora una volta l’abilità di Fincantieri nell’affrontare il mercato globale, e la capacità del Gruppo CDP di promuovere l’industria italiana: #promuoviamoilfuturo.

La nostra Newsletter

Registrati per essere sempre aggiornato sulle iniziative e i progetti del Gruppo CDP

Iscriviti