Nasce GreenIT. Con Eni per le rinnovabili | CDP

Nasce GreenIT. Con Eni per le rinnovabili

Per la nuova joint venture previsti investimenti per oltre 800 milioni di euro in cinque anni

Fare sistema coinvolgendo i player centrali nel panorama delle società italiane per dare un contributo effettivo alla transizione energetica del Paese. È questo il cuore dell’accordo tra Eni e CDP Equity che hanno dato vita a GreenIT, nuova joint venture per lo sviluppo, la costruzione e la gestione di impianti che producono energia da fonti rinnovabili.

La nuova società, partecipata al 51% da Eni e al 49% da CDP Equity, si appoggia principalmente a impianti fotovoltaici ed eolici al fine di raggiungere una capacità installata di circa 1.000 Mw per il 2025. Sono previsti investimenti cumulati di circa 800 milioni di euro nei prossimi cinque anni.

Le risorse verranno utilizzate con interventi mirati e differenziati che includano da un lato lo sviluppo e la costruzione di impianti greenfield – realizzati in aree dismesse o sottoutilizzate – anche attraverso la valorizzazione del patrimonio immobiliare del Gruppo CDP e della pubblica amministrazione. Dall’altro, interventi di repowering di impianti esistenti a fine vita utile, che consistono nella sostituzione di macchine e componenti obsoleti o inefficienti con elementi più recenti che possano avere prestazioni energetiche migliori, insieme alla realizzazione di progetti autorizzati.

La costituzione di GreenIT rientra tra i progetti previsti dal Piano Industriale 2019-21 di Cassa Depositi e Prestiti e nella strategia volta a supportare la transizione energetica del Paese, aumentando la produzione di energia da fonti rinnovabili, in coerenza con gli obiettivi prefissati dal Piano Nazionale Integrato per l’Energia e il Clima 2030.

La nostra Newsletter

Registrati per essere sempre aggiornato sulle iniziative e i progetti del Gruppo CDP

Iscriviti