Mutuo Fondiario | CDP

Mutuo fondiario

Uno strumento finanziario senza preammortamento, garantito da ipoteca di primo grado su beni immobili disponibili nel patrimonio del tuo Ente

A chi è rivolto

Enti pubblici non Territoriali - come le Aziende Sanitarie locali e Aziende Ospedaliere (Circ. CDP 1274), gli Enti operanti nel settore dell’Edilizia residenziale pubblica (Circ. CDP n. 1274), le Università e Istituti superiori assimilati (Circ. CDP n. 1274), le Agenzie Regionali per la Protezione Ambientale (Circ. CDP n. 1275), gli Enti Regionali per il Diritto allo Studio Universitario (Circ. CDP n. 1275), altri Enti pubblici non territoriali (Circ. CDP 1277) - e Organismi di diritto pubblico che non esercitino attività di gestione di servizi pubblici in settori aventi rilevanza economica (Circ. CDP n. 1296)

Come funziona

Se il tuo Ente pubblico non territoriale o Organismo di diritto pubblico è in possesso dei requisiti di accesso, ed è proprietario di patrimonio immobiliare effettivamente disponibile ai sensi degli articoli 828 e 830 del codice civile, con possibilità di fornire idonea certificazione legale in tal senso, potrà finanziare mediante il ricorso al Mutuo Fondiario, tutti gli investimenti la cui realizzazione sia consentita, mediante il ricorso all’indebitamento, dalla normativa tempo per tempo vigente.

L’erogazione avverrà in un'unica soluzione, in corrispondenza della data di inizio ammortamento (la cui durata è compresa, di norma, tra 5 e 30 anni) per un importo pari alla somma prestata, subordinatamente all’iscrizione ipotecaria.

Il mutuo è garantito da ipoteca di primo grado su beni immobili disponibili nel patrimonio del tuo Ente, previa verifica, oltre che dell’effettiva ipotecabilità, anche del valore cauzionale degli stessi. È possibile, inoltre, l’inserimento nel contratto di prestito di specifici impegni a rispettare determinati indicatori di bilancio.

Come richiederlo

Inviando Domanda via PEC a CDPspa@pec.CDP.it

Modulo di domanda

Desideri maggiori informazioni?