Marguerite II: un nuovo alleato per le iniziative greenfield

CDP, BEI e i principali Istituti Nazionali di Promozione lanciano il successor fund di Marguerite I: 700 milioni di euro per progetti infrastrutturali sostenibili

Roma, 1 dicembre 2017

700 milioni di euro per lo sviluppo di progetti in ambito infrastrutturale con focus su quelli greenfield: è Marguerite II, il nuovo fondo pan-europeo promosso da CDP, BEI e dai principali Istituti Nazionali di Promozione.

Il nuovo strumento intende proseguire la missione di Marguerite I nel supportare investimenti infrastrutturali nei settori dell’energia, delle rinnovabili, del trasporto e dell’ICT.

Dall’efficienza energetica alle energie rinnovabili, passando per la navigazione internet ad alta velocità e l’ottimizzazione delle reti di trasporto: gli ambiti di intervento del fondo saranno focalizzati sui settori indicati dall’agenda politica europea in materia di sviluppo sostenibile.

L’AD Fabio Gallia ha dichiarato: “Facilitare lo sviluppo di nuove infrastrutture sostenibili con un approccio pan-europeo è l’obiettivo che CDP condivide con Marguerite II, segnando un ulteriore traguardo nell’ambito della finanza d’impatto. La rinnovata partnership con gli altri Istituti Nazionali di Promozione e con la BEI darà al Fondo la capacità di contribuire a colmare il fabbisogno di investimenti infrastrutturali, necessari per stimolare la competitività delle economie nazionali.”

Con un impegno di 700 milioni di euro, il nuovo fondo proseguirà la missione di Marguerite I, avrà una durata di 10 anni, estensibili per ulteriori due, e punterà a raggiungere il target di investimento nell’arco di 5 anni.

La dotazione totale è stata raggiunta grazie all’impegno della BEI, che ha investito 200 milioni di euro, e dei principali Istituti Nazionali di Promozione – CDP, BGK, CDC, KfW e ICO che, insieme, hanno messo a disposizione del fondo 500 milioni di euro ( 100 milioni ciascuno).

Marguerite II è il “successor fund” di Marguerite I che ha contributo a realizzare venti progetti infrastrutturali in dodici stati membri dell’Unione Europea:  dai parchi eolici in Belgio, Germania, Romania e Svezia agli impianti ad energia solare in Francia e a biomasse in Portogallo fino alle nuove infrastrutture di trasporti in Croazia, Irlanda, Italia e Spagna, i progetti per il digitale in Francia e Italia, le strutture per la trasmissione e lo stoccaggio di gas in Lettonia e un impianto di termovalorizzazione in Polonia.

Anche Marguerite II, dunque, favorirà l’avvio di nuovi progetti infrastrutturali e l’espansione di iniziative esistenti, in linea con gli obiettivi del Piano di Investimenti per l’Europa e dell’EFSI.

Il lancio del nuovo fondo conferma l’impegno di CDP per lo sviluppo sostenibile, un settore strategico per la crescita socio-economica dei Paesi, capace di favorire il progresso e la competitività in ambito nazionale e internazionale.

Anche così #promuoviamoilfuturo.

 

La nostra Newsletter

Registrati per essere sempre aggiornato sulle iniziative e i progetti del Gruppo CDP

Iscriviti