Luci e ombre della mobilità urbana in Italia: il Focus

Online il nuovo report realizzato da CDP per indagare lo scenario della mobilità urbana in Italia

Roma, 3 maggio 2019

Il trasporto pubblico locale (TPL) rappresenta il cardine della mobilità urbana ed è attualmente interessato da un processo di trasformazione: partendo da questo tema, il nuovo report di CDP indaga l’evoluzione di questo settore che, nonostante evidenti difficoltà, rappresenta una leva fondamentale per lo sviluppo e la competitività dell’intera economia nazionale, soprattutto in termini di sostenibilità.

Il Focus settoriale realizzato da CDP restituisce la fotografia di un comparto che mostra in Italia notevoli ritardi rispetto alle altre realtà europee: la dotazione di impianti fissi, quali metro e tramvie, è scarsa e la flotta di bus è caratterizzata da un’età media elevata (12,3 anni nel 2018 rispetto a una media UE di 7 anni), che è aumentata nel tempo. D’altro canto, la domanda di mobilità, nonostante stia evolvendo gradualmente verso il trasporto collettivo, rimane fortemente sbilanciata verso il mezzo privato (circa il 60% degli spostamenti avviene in auto). In questo quadro, le risorse pubbliche totali stanziate a supporto del TPL cominciano a essere significative e pari a oltre 22 miliardi di euro per il periodo 2017-2033, disponibili su un orizzonte pluriennale e differenziate nel tempo in modo da imprimere già nei primi anni uno stimolo al settore.

Tali risorse possono produrre nel tempo effetti davvero significativi, sia sul valore aggiunto, si parla di circa 4,3 miliardi di euro l’anno (pari allo 0,2% del PIL) nel periodo 2019-2023, sia a livello occupazionale, con circa 110 mila unità di lavoro aggiuntive annue (ovvero lo 0,5% dell’occupazione totale) nello stesso quinquennio. Senza contare i benefici di tali investimenti sull’ambiente urbano, in termini di uso del suolo pubblico e di riduzione delle emissioni. In questo contesto, risulta necessario accompagnare le risorse ad azioni di più ampio respiro sull’ambiente urbano, con l’obiettivo di allineare la situazione italiana agli standard europei.

Documenti correlati

La nostra Newsletter

Registrati per essere sempre aggiornato sulle iniziative e i progetti del Gruppo CDP

Iscriviti