Long Term Investors Club: Berlin Conference 2011

Comunicato stampa

Long Term Investors Club: Berlin Conference 2011

Roma, 17 giugno 2011

Si comunica che oggi, 17 giugno 2011, si è chiusa a Berlino la terza Conferenza annuale del Long Term Investors Club (LTIC), che vede CDP tra i membri fondatori.

Attraverso quattro Panel di discussione - sviluppo urbano, cambiamento climatico, energia, trasporti e mobilità – cui hanno partecipato i membri del Club e rappresentanti del mondo istituzionale, industriale ed accademico, la "LTIC Berlin Conference 2011" ha focalizzato l’attenzione sulle modalità attraverso le quali gli investimenti di lungo periodo possono aiutare i Paesi ad affrontare le sfide in alcuni settori strategici per la crescita. In tale contesto, sono stati illustrati oltre 20 progetti che rappresentano le "best practices" e che sono stati supportati finanziariamente dai vari membri del LTIC: tra questi gli italiani Autostrada dei Parchi, Autovie Venete, Teleriscaldamento di Torino, che hanno beneficiato dell’intervento di CDP.

"Il Long-Term Investors Club svolgerà un ruolo cruciale nelle attività di adeguamento alle esigenze future", ha affermato Ulrich Schröder, Amministratore delegato di KfW Bankengruppe, organizzatore quest’anno della conferenza.

Cassa depositi e prestiti ha promosso e coordinato il Panel centrato su sviluppo urbano e social housing. L’Amministratore delegato di CDP, Giovanni Gorno Tempini, ha illustrato alla platea i trend mondiali dell’urbanizzazione, sottolineandone le conseguenze in termini di crescita di domanda di capitali per investimenti (soprattutto greenfield) e analizzando le risposte provenienti dalle iniziative europee a supporto dello sviluppo urbano.

Il Direttore generale di CDP, Matteo del Fante, ha illustrato l’attività del più grande fondo italiano di social housing, "Fondo Investimenti per l’Abitare", gestito da CDPI SGR e destinato a incidere notevolmente sulla qualità dello sviluppo urbano nazionale.

A conclusione della Conference, dopo il keynote speech del Ministro delle Finanze tedesco, Wolfgang Schäuble, i presidenti dei principali membri internazionali del LTIC hanno esposto le loro conclusioni sui temi emersi nel corso dell’evento.

Tra tutti, Franco Bassanini, Presidente di CDP, ha rimarcato l’urgenza di intervenire nei vari settori strategici con investimenti mirati per uno sviluppo sostenibile dell’economia globale, sottolineando il ruolo cruciale che assume in tale contesto il LTIC e quindi la necessità di regole fiscali, prudenziali e di accounting favorevoli agli investimenti di lungo periodo.

Sono stati infine accolti due nuovi membri nel LTIC, portando a 14 il numero delle istituzioni aderenti e a 12 quello dei Paesi rappresentati: in tutto circa 3mila miliardi di dollari USA di attivo gestito. Le new entries sono l’indiano Indian Infrastructure Development Finance Company Limited (IDFC) e l’olandese Dutch Pension Fund System APG.

IDFC, il terzo membro asiatico del Club, apporterà il suo contributo grazie alle conoscenze sul finanziamento delle infrastrutture e l'esperienza maturata in un paese emergente quale l’India.

L'APG olandese (terzo fondo pensione nel Club) rappresenta uno dei maggiori fondi pensione europei, attivo come investitore istituzionale in tutto il mondo.

"Con l’ingresso di questi due nuovi membri il Club fa un ulteriore passo avanti nella sua strategia di espansione, divenendo una delle piattaforme di investimento principali al mondo, all’interno della quale scambiarsi le best practices e sviluppare opportunità di co-investimento per finanziare le necessità di lungo periodo delle nostre economie - ha sottolineato Augustin de Romanet, presidente del LTIC e alla guida della francese Caisse des Dépôts – la nostra cooperazione è tra i modi migliori per allocare capitale in maniera efficiente ed equa e mettere le basi per una crescita comune sostenibile". 

Documenti correlati