Italgas is back: dopo 13 anni torna in Borsa

Pattofatto, Ad CDP Reti: “Partecipiamo a un risultato importante”. Da oggi la società partecipata dal Gruppo CDP è inclusa nel FTSEMIB

Milano, 7 novembre 2016

Italgas è tornata in Borsa Italiana dopo 13 anni di assenza e 180 di storia. Quotò le sue azioni per la prima volta il 14 luglio 1851 nel listino della Borsa del Regno di Sardegna, istituita da Cavour a Torino. Poi per la seconda volta nel 1900 nella Borsa di Milano.

Oggi Italgas ha debuttato sul Mercato Telematico Azionario a seguito dell’operazione di “scissione parziale e proporzionale” di Snam, a sua volta  partecipata dal Gruppo CDP tramite CDP Reti e CDP Gas. Da subito farà parte del FTSEMIB, indice delle 40 società più capitalizzate di Piazza Affari.

Alla cerimonia, caratterizzata dal tradizionale suono della campanella di apertura dei mercati, è intervenuto Leone Pattofatto, AD CDP Reti: “Partecipiamo a un risultato importante”. Italgas e Snam “saranno campioni nazionali ed europei del settore” e realizzeranno investimenti che hanno un effetto moltiplicatore sul Pil – ha aggiunto Marco Alverà, AD Snam – “ci sono vantaggi per Snam e Italgas, che ha un programma di crescita ambizioso”.

Italgas, con una rete di oltre 65.000 chilometri, è già leader nel mercato italiano per la distribuzione urbana del gas naturale. Abbiamo “un patrimonio unico di competenze e infrastrutture” – ha sottolineato Paolo Gallo, AD Italgas – “Investiremo 2 miliardi di euro da qui al 2020, di cui 800 milioni per la sostituzione dei contatori. Inoltre parteciperemo alle gare per le concessioni negli ambiti territoriali con un ulteriore impegno finanziario di 1,3 miliardi per le acquisizioni, e circa 1 miliardo di altri investimenti per le nuove concessioni che vinceremo".

 

 

Video Gallery

La nostra Newsletter

Registrati per essere sempre aggiornato sulle iniziative e i progetti del Gruppo CDP

Iscriviti