Investimento social housing Vismara 2 - Comune di Pesaro

Progetti di social housing a Pesaro, gioiello del Rinascimento

Pesaro si affaccia sul Mare Adriatico ed è attraversata dal Foglia, l’antico Isauro, fiume da cui la città potrebbe aver preso il nome. Con i suoi oltre 96 mila abitanti, Pesaro è il secondo comune per popolazione delle Marche. È un centro balneare e industriale, ma anche una città d’arte, ricca di testimonianze soprattutto del periodo rinascimentale.

Nel 2017, l’UNESCO le ha assegnato il titolo di “Città creativa per la musica”, grazie all’impegno nella diffusione e promozione della musica di Gioacchino Rossini, che qui nacque nel 1792.

Pesaro però è anche nota come la “città della bicicletta”, per la sua vasta rete di piste ciclabili estesa sul territorio e che la rende, a pari merito con Bolzano, la prima città in Italia per numero di spostamenti urbani in bici.

Antica colonia romana, edificata su insediamenti urbani precedenti, Pesaro iniziò a crescere in epoca comunale e ancor più dal Quattrocento, quando fu soggetta alle signorie dei Malatesta, degli Sforza, di Cesare Borgia e, infine, di Papa Giulio II della Rovere.

Il Palazzo ducale, oggi sede della Prefettura, è appunto la testimonianza di maggior pregio di quel periodo. Fatto erigere da Alessandro Sforza nella seconda metà del XV secolo, passò ai della Rovere quando, nel 1523, la famiglia scelse Pesaro come nuova capitale del proprio ducato.

Contemporanea e antistante il palazzo è la Fontana di Piazza del Popolo, nota ai pesaresi come “la pupilla”. Il complesso scultoreo è legato ad alcuni avvenimenti importanti della famiglia della Rovere. In occasione della nascita del principe Federico (1606-1623) vennero creati otto mascheroni e per il suo matrimonio, nel 1620 con Claudia de’ Medici, vennero aggiunti i delfini e altre decorazioni. Distrutta durante la Seconda guerra mondiale, è stata completamente ricostruita.

Di epoca precedente sono invece gli edifici sacri di maggior rilievo. In stile romanico-gotico, ma dalla facciata incompiuta, è la Cattedrale di Santa Maria Assunta, che risale al XII. A essa contemporanea è la Chiesa di Sant’Agostino, rimaneggiata tuttavia sei secoli dopo in stile tardobarocco. Infine, il Santuario della Madonna delle Grazie è un convento voluto dai Malatesta.

Da ultima, Casa Rossini, luogo natale del compositore è la sede del museo a lui dedicato e conserva una raccolta di manifesti, stampe, ritratti e strumenti musicali.

Noi di Cassa Depositi e Prestiti siamo orgogliosi di aver contribuito alla realizzazione di cinque progetti di social housing, uno a Pozzo Alto e due rispettivamente nelle località di Villa Fastiggi e Vismara. Le iniziative hanno l’obiettivo di promuovere una nuova cultura dell’abitare, con un’offerta di alloggi ad alta efficienza energetica, con costi di gestione contenuti e con una particolare attenzione dedicata alla socialità della comunità dei residenti. Da parte di CDP, si è trattato di interventi in linea con la missione di sostegno alle comunità e agli Enti locali e allo sviluppo dei servizi di pubblico interesse sociale.