Investimento social housing Via Tiziano - Comune di Firenze

Firenze capitale del Rinascimento del Social Housing

A ridosso dei primi rilievi collinari dell'Appennino tosco-emiliano, circondata dalle incantevoli colline argillose di Cercina, sorge Firenze.

La città è una delle destinazioni italiane più interessanti e famose al mondo. Centro che ha dato vita al Rinascimento, il Giglio che fu dei Medici e dei Lorena ha visto nascere tra le sue vie i maestri delle più svariate arti e mestieri. Già capitale del Regno d’Italia dal 1865 al 1871 e patrimonio Unesco è considerata un vero e proprio museo a cielo aperto.

Con il suo centro storico ricco di chiese, monumenti e palazzi, Firenze è una vetrina che espone gioielli unici e irriproducibili: dalla splendida cattedrale di Santa Maria del Fiore con la cupola del Brunelleschi che si affaccia con il battistero e il campanile di Giotto su Piazza del Duomo, simbolico centro del potere spirituale, a Palazzo Vecchio, per secoli centro del potere civile fiorentino e ancora oggi sede del Comune, che torreggia su Piazza della Signoria. Raggiungendo l’Arno si arriva poi a un altro dei luoghi più amati di Firenze: il Ponte Vecchio. Con le sue facciate colorate e le botteghe artigiane, il ponte nel cuore della città è il passaggio più utilizzato per spostarsi da una sponda all’altra del fiume e lo era anche per la famiglia Medici, grazie al corridoio Vasariano che permetteva loro di andare da Palazzo Vecchio a Palazzo Pitti senza dover uscire.

La storica residenza dei Medici in Oltrarno ospita la splendida Galleria Palatina, dove ha trovato posto una parte importante della collezione di famiglia con inestimabili opere di Raffaello, Tiziano e Caravaggio, e offre anche la possibilità di passeggiare nel parco più bello di Firenze, il Giardino di Boboli. I giardini all’italiana di Palazzo Pitti sono un’oasi di verde nella quale perdersi all’aria aperta per prendersi una pausa dalla giornata di lavoro per i fiorentini o tra una visita alla Galleria degli Uffizi e quella dell'Accademia o tra chiese e palazzi.

Il colorato e vitale mercato di San Lorenzo è il contraltare perfetto all'arte e alla sacralità per assaporare l’atmosfera più verace di Firenze. Mentre le vie esterne sono affollate di bancarelle di souvenir e articoli in pelle, il Mercato Centrale è tutto dedicato alla tradizione gastronomica toscana con banchi di carne, formaggi e spezie, vero compendio di uno stile di vita votato alla sostenibilità che dalle colline e dalle campagne che circondano la città è penetrato negli ultimi anni nell'anima del capoluogo toscano.

La città ha così orientato le sue politiche urbanistiche ed edilizie verso una riqualificazione degli spazi che mira all'edilizia verde e al risparmio energetico. Concetti base di uno strumento, il social housing, capace di coniugare l'esigenza di ripensare le città in chiave diversa e cancellare il disagio abitativo di uno dei centri, tra i più famosi d'Italia, che ha oltre 360.000 abitanti.

E noi di Cassa Depositi e Prestiti siamo particolarmente orgogliosi di aver contribuito a questa sorta di Rinascimento del social housing affiancando il Comune di Firenze, in un progetto di edilizia sociale che ci ha visto impegnati in diverse zone della città: da via Tiziano a via Empoli, passando per via Canova e via dell’Osteria, fino ad arrivare a via Balducci.