Investimento in Social Housing - Fondo di Monte C.A.S.E. - Comune di Mappano

CDP a Mappano per un progetto di social housing

Unità amministrativa di recentissima formazione, il Comune di Mappano, nella Città metropolitana di Torino – con i suoi 7.500 abitanti – è stata una frazione dei comuni di Caselle Torinese, Borgaro Torinese, Settimo Torinese e Leini. Nel 2013 però, ha ottenuto la sua autonomia comunale.

I primi documenti che fanno riferimento a Mappano risalgono al XIII secolo quando il territorio, per il suo paesaggio acquitrinoso, era chiamato semplicemente “i fanghi” oppure “alla palude”.

Al XVII secolo risale la bonifica dell’area. Con l’obiettivo di modernizzare lo Stato e di indirizzarlo sulla via dello sviluppo economico, Carlo Emanuele II di Savoia (1634-1675) dà il via a una serie di riforme amministrative, che includono anche interventi di miglioramento del territorio. Torino e le sue aree circostanti sono oggetto di una radicale trasformazione. Da qui l’incarico che il sovrano assegna ai gesuiti di costruire un naviglio che draghi le acque paludose di Mappano e, in un secondo tempo, destinare quelle terre all’agricoltura e all’allevamento.

È in quegli anni che a Mappano si crea il contesto per l’insediamento di attività industriali e la correlata immigrazione dalla città.

Forte di questa lunga tradizione e grazie al sapiente sfruttamento delle risorse idriche locali, Mappano è diventata un centro nevralgico dei servizi di lavanderie industriali. Già in passato queste attività erano in grado di coprire l’intera città di Torino. Nel tempo, si è affermata una vera e propria specializzazione territoriale nel settore, che oggi appare altamente competitiva, soprattutto per le innovazioni tecnologiche adottate.

Noi di Cassa Depositi e Prestiti siamo orgogliosi di aver contribuito a un progetto di social housing nel paese. Un intervento in linea con la nostra missione di sostegno agli Enti Locali e allo sviluppo dei loro progetti a rilevanza sociale.