Intelligence italiana: la nuova sede nel palazzo di Piazza Dante

Intelligence italiana: la nuova sede nel palazzo di Piazza Dante

Il Presidente di CDP Tononi e l’AD Palermo hanno partecipato alla cerimonia di inaugurazione con le più alte cariche dello Stato: “Siamo molto orgogliosi di mettere a disposizione un nostro immobile per una delle principali amministrazioni garanti della sicurezza dei cittadini”

Roma, 13 maggio 2019

L’Intelligence italiana ha finalmente una sede unitaria, di grande valore storico e architettonico: è il palazzo romano di Piazza Dante, di proprietà di CDP che, dopo un lungo lavoro di riqualificazione ha ritrovato la sua piena funzionalità.

La storia della sede e il valore che ricopre per l’Italia e per la comunità di cittadini sono stati illustrati durante la cerimonia di inaugurazione alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, del Premier Giuseppe Conte e delle più alte cariche dello Stato.

Presenti anche il Presidente di CDP Massimo Tononi e l’AD Fabrizio Palermo, per testimoniare il ruolo di Cassa depositi e prestiti in questo lungo percorso che ha portato alla riqualificazione dell’immobile, costruito nel quartiere romano dell’Esquilino.

La nuova sede nasce dopo un decennio di lavori su un edificio costruito nei primi anni del Novecento per ospitare, fino a qualche tempo fa, le funzioni del ministero delle Comunicazioni postali. Oggi il palazzo diventa il simbolo di un percorso, intrapreso dall’Intelligence nazionale, all’insegna dell’unione e della coesione, con lo scopo di lavorare in modo sempre più efficace alla Sicurezza Nazionale.

Siamo molto orgogliosi di mettere a disposizione un nostro immobile per una delle principali amministrazioni garanti della sicurezza dei cittadini” queste le parole dell’AD Palermo che, in merito al valore dell’intervento, ha sottolineato “CDP realizza importanti investimenti dai quali dipende il futuro dell’Italia. Talvolta si tratta di investimenti immediatamente percepibili dalle comunità, a volte meno visibili ma egualmente importanti, in alcuni casi piu' importanti, perche' attengono all'essenza stessa delle funzioni dello Stato, come la sicurezza dei cittadini. La realizzazione di quest'opera ne rappresenta un esempio concreto”.

Dopo sette anni di lavori, grazie all’impegno di Cassa depositi e prestiti, il Sistema di Informazione per la Sicurezza della Repubblica ha una sede che, pur nel rispetto della struttura originaria, è moderna e con un'anima fondamentalmente hi-tech: il palazzo - ecosostenibile e adeguato alle norme sismiche - rientra in un progetto generale di riqualificazione del contesto urbano, in cui rientra anche il vasto giardino restituito agli abitanti del quartiere.

Durante la cerimonia di inaugurazione, l’AD Palermo ha siglato una Convenzione strategica con il direttore generale del dipartimento delle informazioni per la sicurezza Gennaro Vecchione: l’intervento a Piazza Dante testimonia l’impegno del Gruppo CDP per la crescita del Paese e per il benessere della collettività, in linea con gli obiettivi del nuovo Piano Industriale.

Gallery

Scopri la news nell’Italia che sarà

Vai alla mappa completa