Il Gruppo CDP a supporto del settore turistico italiano

CDP Investimenti Sgr acquisisce cinque resort, per la maggior parte nel Mezzogiorno d’Italia, e promuove la riqualificazione di complessi immobiliari al Lido di Venezia e a Celle Ligure

Roma, 6 giugno 2017

Il Gruppo CDP prosegue nella sua missione di promozione del settore turistico italiano. CDP Investimenti Sgr ha avviato l’operatività del Fondo Investimenti per Turismo (FIT) con l’acquisizione di cinque resort in famose località turistiche italiane - per la maggior parte nel Mezzogiorno d’Italia -  investendo un capitale pari a 92 milioni di euro.

Le operazioni rappresentano le prime acquisizioni del FIT. In particolare, grazie all’intesa siglata da CDP Investimenti Sgr per conto del Fondo, il Gruppo CDP ha rilevato da Hotelturist S.p.A. (TH Resorts) le strutture di Marina di Pisticci (MT) e Marina di Sibari (CS) e dal Gruppo Valtur le strutture di Marina di Ostuni (BR), Marilleva (TN) e Pila (AO). Gli accordi firmati, che prevedono lavori di modernizzazione degli immobili, permetteranno a TH Resorts e Valtur di continuare nella gestione delle strutture, concentrandosi sul proprio core business.

Alla luce delle operazioni, CDP, in qualità di anchor investor, ha deliberato un incremento della dotazione del FIT di 150 milioni di euro per proseguire l’azione di affiancamento agli imprenditori del settore, portando a 250 milioni di euro la capacità d’intervento.

CDP Investimenti Sgr (per conto del fondo “FIV - Fondo Investimenti per la Valorizzazione”) e TH Resorts hanno anche sottoscritto un’intesa per riqualificare i due complessi immobiliari dismessi dell’ex Ospedale a mare al Lido di Venezia (in partnership con Club Mede dell’ex Colonia marina di Celle Ligure (SV). I due immobili diventeranno strutture ricettive in linea con il modello di leisure&hospitality già consolidato con successo da TH Resorts sul territorio italiano.

“La dimensione dei gruppi alberghieri italiani ha ancora potenzialità di crescita se paragonata a quella dei grandi gruppi internazionali - ha commentato l’AD di CDP Fabio Gallia -. Con questa iniziativa promuoviamo un’evoluzione del modello d’impresa del settore attraverso la separazione della proprietà immobiliare dalla gestione, al fine di liberare risorse creando al contempo dei veicoli capaci di attrarre ulteriori capitali sul mercato da impiegare in nuovi progetti.”

Insieme #promuoviamoilfuturo del settore turistico italiano.

La nostra Newsletter

Registrati per essere sempre aggiornato sulle iniziative e i progetti del Gruppo CDP

Iscriviti