Giardini sul tetto e nuovi reparti al Policlinico di Milano: c’è il Gruppo CDP

Grazie al progetto da 266 milioni di euro, in Italia sorgerà il più grande giardino terapeutico del mondo. Circa tre quarti dei fondi derivano dalla valorizzazione in chiave etica di parte del patrimonio immobiliare dell’ospedale, ora destinato al social housing

Credits: La Cura della Notizia

Roma, 20 settembre 2017

La salute diventa green e si apre ai cittadini. A Milano sta nascendo il nuovo Policlinico, un ospedale aperto e accessibile non solo ai pazienti e alle loro famiglie, ma a tutta la città. L’ambizioso progetto, i cui lavori sono partiti a giugno 2016, prevede la riedificazione di un’area di 22mila metri quadrati dove sorgeranno i nuovi reparti dell’ospedale: una struttura imponente, composta da due blocchi di 7 piani uniti da un corpo centrale di 3 piani, che ospiterà le sale operatorie, il tutto con accesso a due livelli interrati.

Ma la sorpresa è sul tetto: a ricoprire gli edifici sarà infatti il più grande giardino terapeutico del mondo, con alberi officinali, percorsi terapeutici, spazi di gioco per i bambini e un orto. Un polmone verde nel cielo di Milano, ispirato, come dichiarato dall’architetto autore del progetto Stefano Boeri, dalla High Line di New York. Prevista anche la costruzione di una galleria pedonale con servizi e attività commerciali, che renderanno il nuovo Policlinico un ospedale aperto e vivo, con luoghi pensati per il relax e la quotidianità.

Il progetto ha richiesto un investimento totale di 266 milioni di euro, risorse che, escludendo il contributo della Regione Lombardia (30 milioni di euro) e del Ministero della Salute (36 milioni di euro), sono state interamente ricavate dalla valorizzazione etica del patrimonio immobiliare del Policlinico. Perseguendo un duplice scopo, quello di gestire in modo efficiente le proprietà e di ricercare fonti di finanziamento per il nuovo ospedale, il Policlinico ha costituito con il supporto di InvestiRE SGR e in partnership con il Gruppo CDP il Fondo Immobiliare Ca’ Granda, nel quale sono confluiti gli immobili a vocazione residenziale di proprietà del Policlinico.

Nell'ambito dell'operazione di costituzione del Fondo, il Policlinico ha infatti ceduto contestualmente parte delle proprie quote al Fondo Investimenti per l’Abitare (FIA) gestito da CDP Investimenti Sgr, vendita che ha permesso di incassare immediatamente 105 milioni di euro necessari per l’avvio della costruzione del nuovo ospedale. I restanti 95 milioni di euro saranno ricavati dalla progressiva valorizzazione del patrimonio immobiliare.

Dedicato ad attività di social housing, il Fondo Immobiliare Cà Granda conta su 1.390 unità immobiliari in 65 stabili situati per la quasi totalità nel comune di Milano per un valore di oltre 320 milioni di euro. Il progetto elaborato dalla società di gestione del fondo Investire Sgr – in accordo con il Policlinico, CDP Investimenti Sgr e Fondazione Cariplo in qualità di investitori -  prevede innanzitutto una ristrutturazione dei fabbricati, che contribuirà a migliorare le condizioni abitative trasformando vecchi edifici in immobili a basso impatto ambientale. I lavori di ammodernamento saranno accompagnati da un piano di mobilità – attualmente in atto - condiviso con gli attuali inquilini per il graduale trasferimento di alcuni degli inquilini nelle prime unità oggetto di ristrutturazione. Una volta rinnovate, una parte preponderante del patrimonio immobiliare andrà ad incrementare l’offerta di alloggi in Housing Sociale, con particolare attenzione alle fasce più fragili dell’attuale inquilinato. Inoltre, nel piano di riqualificazione è prevista la creazione di una rete di servizi sociali: assistenza e orientamento per le categorie svantaggiate e riattivazione dei cortili come spazi comuni (gioco per i bambini, cura del verde, attività per il tempo libero).

I lavori per la costruzione del nuovo Policlinico sono in piena attività: nel 2018 è prevista la posa della prima pietra e nel 2022 ci sarà l’inaugurazione. Grazie al supporto del Gruppo CDP, l’Ospedale Maggiore di Milano potrà portare a termine un progetto storico: realizzare una nuova struttura ospedaliera moderna e accessibile finanziando l’opera tramite un fondo di housing sociale, riqualificando così il suo intero patrimonio immobiliare.

Ridefinire l’idea di città è possibile. #promuoviamoilfuturo

La nostra Newsletter

Registrati per essere sempre aggiornato sulle iniziative e i progetti del Gruppo CDP

Iscriviti