Fincantieri in azione per la Marina Militare

Avviati i lavori alla mega struttura di supporto che include una sala chirurgica e l’accoglienza di sistemi di intelligence

Trieste, 16 febbraio 2016

Prende avvio ufficialmente la costruzione della prima unità prevista per il rinnovamento della flotta della Marina Militare Italiana. Fincantieri infatti ha dato il via al primo troncone della nave che farà da supporto alle operazioni in mare: il blocco è lungo 94 metri, largo 24 metri, alto 16.3 metri e ha un peso di circa 4.100 tonnellate. Nei prossimi mesi verrà varato e trasportato via mare nello stabilimento di Muggiano (La Spezia) dove verrà assemblato insieme al troncone di poppa – per il quale il taglio della prima lamiera è avvenuto lo scorso 9 febbraio presso lo stabilimento di Riva Trigoso (Sestri Levante, Genova) – per costituire l’intera unità.

La LSS è una unità di supporto logistico alla flotta dotata anche di capacità ospedaliera e sanitaria grazie alla presenza di un ospedale completamente attrezzato, con sale chirurgiche, radiologia e analisi, gabinetto dentistico, e zona degenza in grado di ricevere fino a 12 ricoverati gravi. La nave è in grado di coniugare capacità di trasporto e trasferimento ad altre unità navali di carichi liquidi (gasolio, combustibile avio, acqua dolce) e solidi (parti di rispetto, viveri e munizioni) e di effettuare in mare operazioni di riparazione e manutenzione a favore di altre unità. I sistemi di difesa sono limitati alla capacità di comando e controllo in scenari tattici, alle comunicazioni e ai sistemi di difesa dissuasivi non letali.

L’unità è capace di imbarcare anche sistemi di difesa più complessi e diventare una piattaforma per sistemi di intelligence e guerra elettronica.

La nostra Newsletter

Registrati per essere sempre aggiornato sulle iniziative e i progetti del Gruppo CDP

Iscriviti