Fincantieri da record nei primi nove mesi dell’anno

Utile a 7 milioni e carico di lavoro a 21,8 miliardi per uno dei più importanti asset industriali del Gruppo CDP

Roma, 11 novembre 2016

Nove mesi di risultati brillanti per Fincantieri, che ha approvato la relazione relativa al terzo trimestre dell’anno. La società, asset strategico di natura industriale e finanziaria del Gruppo CDP, ha infatti realizzato un utile netto di 7 milioni di euro con EBITDA margin – il rapporto percentuale tra EBITDA e ricavi, misura della redditività lorda delle vendite – pari al 5,7% e ricavi a 3,23 miliardi (+6,5% rispetto allo stesso periodo nel 2015). Il carico di lavoro complessivo è stato di 21,8 miliardi, equivalenti a circa 5,2 anni di lavoro, con 6,308 miliardi di nuovi ordini.

Notevole anche il risultato commerciale: lo scorso giungno l’azienda ha firmato un contratto da 4 miliardi di euro con il Ministero della Difesa del Qatar, che rappresenta l’operazione più importante degli ultimi 30 anni nel settore navale militare. “Un traguardo storico – come lo ha definito l’AD Giuseppe Bono – che insieme ai risultati gestionali ed economici conseguiti ci consentono di confermare in pieno gli obiettivi del Piano Industriale”.

Positiva la reazione degli analisti e del mercato, in attesa dei risultati 2017 che si prevede “saranno coerenti con gli obiettivi del Piano Industriale, il quale, grazie all’acquisizione di importanti nuovi ordinativi nel corso dei primi nove mesi del 2016, presenta una quasi completa copertura dei ricavi.”

 

La nostra Newsletter

Registrati per essere sempre aggiornato sulle iniziative e i progetti del Gruppo CDP

Iscriviti