Finanza d’impatto: CDP sul podio mondiale per il social housing

Il Sistema Integrato dei Fondi (SIF) best practice di sostenibilità secondo J.P. Morgan

23 giugno 2016

Ciò che contraddistingue un investimento a impatto sociale è la capacità di sostenere contemporaneamente processi di sviluppo, innovazione e inclusione sociale, ovvero reperire risorse aggiuntive per sostenere interventi sperimentali di innovazione che altrimenti non verrebbero finanziati.

J.P. Morgan ha pubblicato di recente lo studio “Global Impact Investing Network” che analizza l’impatto di alcuni programmi di investimento. Fondazione Housing Sociale ha quindi elaborato i dati (un totale di risorse mobilitate pari a 77,4 miliardi di dollari), da cui risulta che il Sistema Integrato di Fondi (SIF), di cui il Fondo Investimenti per l’Abitare (FIA) gestito da CDP Investimenti è investitore di riferimento, si colloca al terzo posto mondiale in ordine di dimensione - dopo la World Bank. È infatti un sistema strutturato per raggiungere un obiettivo sociale misurabile (oltre 20.000 alloggi sociali e 8.500 posti letto per studenti) con un ritorno economico per gli investitori: per Cassa depositi e prestiti (1 miliardo di euro), il Ministero delle Infrastrutture e Trasporti ed altri soggetti istituzionali. Questi risultati sono stati presentati da Marco Gerevini, consigliere delegato della Fondazione Housing Sociale presso la Sala conferenze Enpam di Roma.

Sempre secondo lo studio di J.P. Morgan, il settore dell’impact investing in Italia si trova nella fase iniziale del proprio sviluppo, e oltre all’housing ha altre aree ad alto potenziale: salute, disabilità, inclusione sociale, famiglia.

La nostra Newsletter

Registrati per essere sempre aggiornato sulle iniziative e i progetti del Gruppo CDP

Iscriviti