Energie rinnovabili: Simest porta Bolzano in Uganda

A rendere possibile questo ambizioso progetto è  Simest, società del Gruppo CDP che supporterà - con un impegno di circa 4,25 milioni di euro - l’internazionalizzazione della PAC Spa di Bolzano, azienda attiva da 40 anni nel settore dell’energia e delle costruzioni.

15 giugno 2016

L’operazione prevede l’ingresso di Simest nel capitale di una società di diritto ugandese, promossa da PAC, che si occuperà di realizzare l’impianto idroelettrico di potenza pari a 41 megawatt nel Nord dell’Uganda (Achwa River Hydroelectric generation plant).

La realizzazione di questo impianto rappresenta un primo step di un progetto ancora più grande che vedrà impegnate in futuro altre Development Finance institutions europee nella realizzazione di una seconda centrale ugandese che porterà la potenza complessiva a 83 megawatt.

Con quest’intervento Simest raggiunge un duplice obiettivo: supportare lo sviluppo internazionale del partner italiano PAC e contribuire a generare ricadute positive sul Paese africano, sia in termini di infrastrutture (saranno realizzati 40 chilometri di nuove strade e diversi pozzi artesiani), sia di impatto ambientale.

Video Gallery

La nostra Newsletter

Registrati per essere sempre aggiornato sulle iniziative e i progetti del Gruppo CDP

Iscriviti