Energia green: Eni, Snam e Fincantieri in prima linea

Le società – due partecipate e una controllata dal Gruppo CDP - firmano importanti accordi per la promozione della mobilità sostenibile e progetti destinati alla riduzione dell’impatto ambientale

Roma, 30 maggio 2017

Mobilità sostenibile, energie rinnovabili, riduzioni di emissioni inquinanti. Il sistema energetico in Italia è sempre più efficiente e innovativo e va sempre di più verso un futuro green.

Un trend in continua crescita come dimostrano i recenti accordi conclusi dalle società partecipate e controllate del Gruppo CDP Eni, Snam e Fincantieri, accordi che hanno l’obiettivo di valorizzare e privilegiare il gas naturale come fonte energetica principale.

La prima partnership, quella tra Eni e Snam, si propone di promuovere la mobilità sostenibile attraverso lo sviluppo e la diffusione di stazioni di rifornimento a metano in Italia. L’accordo punta a realizzare nuovi impianti di gas naturale compresso (compressed natural gas - CNG) e liquefatto (liquefied natural gas - LNG) all’interno della rete nazionale di distributori Eni, favorendo l’offerta di carburanti alternativi a basse emissioni come il gas naturale.
Il progetto prevedrà un investimento di 150 milioni di euro fino al 2021 per realizzare fino a 300 nuovi distributori a CNG, per supportare lo sviluppo degli impianti per il rifornimento di gas naturale e la loro diffusione più equilibrata nelle diverse regioni del Paese, migliorando anche la qualità del servizio di erogazione agli utenti. L’accordo quadro e i successivi contratti applicativi daranno ulteriore impulso alla filiera industriale del gas naturale nel settore trasporti che rappresenta un’eccellenza tecnologica e ambientale riconosciuta a livello mondiale, potendo inoltre far leva sulla rete di metanodotti più estesa e accessibile d’Europa, lunga oltre 32.000 chilometri.

La volontà di ridurre il ricorso a fonti energetiche tradizionali ha portato Eni, anche sul fronte navale, a stringere un accordo di cooperazione con Fincantieri nell’ambito della ricerca e sviluppo per realizzare studi di fattibilità su progetti energetici di gas naturale. Il MoU (Memorandum of Understanding) firmato dalle due società riguarda un ampio ventaglio di potenziali collaborazioni tra cui lo studio di iniziative relative alla valutazione della catena di trasporto di gas naturale e GNL, e iniziative per la valorizzazione di risorse gas.
La cooperazione fra le due aziende si propone, inoltre, di sviluppare progetti relativi a piattaforme galleggianti per produzione offshore e la valutazione di progetti energetici a ridotto impatto ambientale. L’obiettivo è quello di promuovere un sistema sempre più green ed efficiente e quindi costruire un nuovo modello energetico che il Gruppo CDP mira a sostenere attraverso le attività delle sue società controllate e partecipate, condividendo soluzioni sostenibili per il futuro del Paese.

La nostra Newsletter

Registrati per essere sempre aggiornato sulle iniziative e i progetti del Gruppo CDP

Iscriviti