Edilizia scolastica e sport ad Arezzo, l'altra faccia della città di Vasari e Petrarca

Posta su una collina che regala un magnifico panorama sulla distesa di verde che la circonda con il Valdarno, il Casentino e la Val di Chiana, Arezzo è uno scrigno di tesori che racchiude 25 secoli di storia e le tracce del suo glorioso passato sono custodite nel centro storico e nei dintorni della città, visibili dai bastioni della Fortezza Medicea, che dall'alto del colle di San Donato domina il paesaggio.

Piazza Grande è il fulcro della vita aretina. Incredibilmente plasmata in salita e con un’insolita forma trapezoidale, è impreziosita da tanti monumenti che vi fanno capolino da un lato e dall’altro, come Palazzo Tofani, la Torre dei Lappoli, le Logge del Vasari, il Palazzo del Tribunale e il Palazzo della Fraternità dei Laici.

Sulla piazza resa celebre anche dal film La vita è bella si affaccia la Pieve di Santa Maria, una delle chiese più belle e interessanti della città che diede i natali a Giorgio Vasari e Francesco Petrarca. In stile romanico, con il suo maestoso campanile detto 'delle cento buche' per via delle finestre bifore, la Pieve di  Santa Maria ospita al suo interno il polittico di Pietro Lorenzetti. Una delle tantissime opere d'arte di inestimabile valore custodite dai diversi edifici religiosi della città come l’affresco della Maddalena di Piero della Francesca all'interno del Duomo di San Donato illuminato dalle vetrate colorate di Guillame de Marcillat, il Crocifisso di Cimabue nella Basilica di San Domenico, La Leggenda della Vera Croce di Piero della Francesca nella Basilica di San Francesco e le opere del Vasari e di Pietro da Cortona nella Chiesa della Madonna delle Lacrime.

Passeggiare per le stradine di Arezzo equivale a compiere un viaggio indietro nel tempo che va oltre il medioevo, che ancora persiste nell'architettura della città, e passando attraverso i resti dell'Anfiteatro Romano del I secolo dopo Cristo giunge fino agli Etruschi la cui influenza è molto visibile nel territorio aretino come si può notare nella vasta necropoli del VI secolo a.C. situata nel quartiere di Poggio del Sole.

Ma Arezzo non è soltanto una città d'arte che attira turisti da tutto il mondo, ma anche una comunità di persone e famiglie che hanno scelto questo luogo per far crescere i propri figli, gli aretini del futuro, e necessitano di una rete sempre più integrata di servizi.

In quest'ottica noi di Cassa Depositi e Prestiti abbiamo contribuito agli interventi di edilizia scolastica operati dal Comune di Arezzo finanziando la ristrutturazione della scuola materna e la realizzazione della scuola elementare del complesso scolastico San Giuliano. Consapevoli di quanto  lo sport sia volano di crescita per i giovani e fonte di aggregazione per la collettività abbiamo declinato il nostro impegno nei confronti di Arezzo finanziando la realizzazione del nuovo campo da calcio Santa Firmina.