Dalla Thailandia al Congo: nuovi contratti per Saipem

La società partecipata da CDP Equity sigla iniziative sui mercati esteri confermando la leadership nel settore oil&gas e esplorando nuove opportunità di crescita

Roma, 13 novembre 2018


Dopo la conferma nel Dow Jones Sustainability World and Europe Index (DJSI) con la prima posizione tra le società del settore “Energy Equipment Services”, Saipem ribadisce la sua leadership sui mercati tradizionali esplorando nuove possibilità di crescita con le ultime operazioni siglate.

La società partecipata da CDP Equity ha infatti firmato con la Thai Oil Public Limited Company un nuovo contratto E&C Onshore del valore complessivo di circa 4 miliardi di dollari per l’espansione della raffineria di Sriracha, lungo la costa orientale del Golfo di Thailandia. I lavori comprendono l’ingegneria, l’acquisto dei materiali, la costruzione e l’avviamento di nuove unità di produzione e l’ammodernamento di alcune di quelle esistenti. La commessa rientra nell’ambito dell’innovativo progetto Clean Fuel Project (CFP) promosso da ThaiOil per produrre carburanti di qualità superiore e aumentare la capacità produttiva dell’intera raffineria di Sriracha da 275 a 400 mila barili al giorno.

L’impegno di Saipem prosegue anche nel segmento offshore: la società leader nel settore oil&gas ha firmato nuovi contratti E&C offshore in Azerbaijan, nel Mare del Nord e nella Repubblica del Congo, per un valore complessivo di circa 400 milioni di dollari. In Azerbaigian, il consorzio tra  Saipem Contracting Netherlands BV (controllata di Saipem), Boshelf LLC e STAR GULF lavorerà per conto di Total allo sviluppo nel Mar Caspio del campo di Absheron. Lo scopo del lavoro comprende l'ingegneria, l'approvvigionamento, la costruzione e l'installazione, l'assistenza al commissioning e al collaudo di una flowline di produzione da 12 pollici, della sua struttura terminale (FLET - Flowline End Termination) e del relativo cavo ombelicale.

Saipem sarà inoltre impegnata nel versante meridionale del Mar del Nord per lavorare allo sviluppo del principale campo di gas Tolmount: secondo il contratto  assegnato da Humberside Gathering System Limited, per conto dei Tolmount Development Partners (Premier Oil e Dana Petroleum), la società partecipata da CDP Equity si occuperà dell'ingegneria delle condotte e dei lavori di approvvigionamento, costruzione e installazione (EPCI). E nei prossimi mesi Saipem sarà attiva anche nella Repubblica del Congo dove ha ottenuto, attraverso la sua controllata Boscongo SA, un contratto di Modification, Maintenance and Operations (MMO) da Eni Congo SA per la fornitura di servizi di manutenzione, modifiche e migliorie di tutti i siti offshore di Eni Congo per un periodo di 36 mesi.

Continua dunque l’impegno del Gruppo CDP per la crescita del know how italiano sui mercati esteri: al fianco delle nostre società partecipate, noi #promuoviamoilfuturo.

La nostra Newsletter

Registrati per essere sempre aggiornato sulle iniziative e i progetti del Gruppo CDP

Iscriviti