Cooperazione allo sviluppo: CDP sostiene la sanità in Argentina

Un contratto di finanziamento per supportare il sistema sanitario locale e un nuovo progetto in cantiere per rafforzare la cooperazione in Sud America

Roma, 4 dicembre 2017

Una nuova iniziativa conferma l’impegno di CDP nell’ambito della Cooperazione Internazionale. Questa volta paese beneficiario è l’Argentina, dove è stato firmato con il Ministro delle finanze Argentino un nuovo contratto di finanziamento, promosso dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, per supportare il Sistema Sanitario Pubblico.

Il credito di aiuto, in particolare, è destinato a finanziare interventi per lo sviluppo del sistema di controllo e prevenzione delle malattie trasmissibili, per il rinnovamento del parco veicoli di emergenza e per l’assistenza di base dei centri periferici e degli ospedali.

L’iniziativa siglata da CDP, in qualità di gestore del Fondo Rotativo per la Cooperazione allo Sviluppo, permetterà dunque di supportare l’acquisto di attrezzature dedicate soprattutto alla diagnostica e di finanziare servizi di assistenza per rafforzare la gestione ospedaliera nella chirurgia cardiaca, oculare e neonatologica.

Obiettivo ultimo dell’operazione è sostenere la crescita del Sistema Sanitario argentino preservando, di conseguenza, l’equilibrio sociale del Paese.

Per raggiungere pienamente tale scopo CDP sta lavorando, in sinergia con l’Ambasciata di Italia a Buenos Aires, a un progetto per ottenere ulteriori risorse finanziarie di natura comunitaria per rafforzare il settore dell’assistenza tecnica sanitaria garantendo, tra le altre cose, l’assunzione di personale e l’acquisto di macchinari medici a ridotto consumo energetico e basso impatto ambientale.

Il progetto sarà sottoposto alla Commissione europea e prevedrà il contributo della facility Ue LAIF ( Latin American Investment Facility) , una delle strutture attraverso le quali l’Unione Europea attua le politiche di blending in materia di Cooperazione internazionale. Il blending, infatti, permette di combinare risorse Ue e prestiti - o capitali-  pubblici e privati per garantire l’attuazione efficace e sostenibile di progetti strategici, finalizzati al raggiungimento degli obiettivi di sviluppo sostenibile. LAIF, come le altre sette facilities attualmente esistenti, è l’organismo che facilita l’avvio di questa modalità di azione.

Nel caso dell’Argentina, dunque, il progetto in cantiere potrebbe ampliare il raggio di intervento dell’Ambasciata italiana e sostenere nuove iniziative di aiuto per il sistema sanitario nazionale, attraverso il sostegno finanziario dell’Unione Europea.

Il sistema internazionale della Cooperazione allo sviluppo prevede molteplici mezzi e possibilità di intervento per raggiungere un unico scopo: contribuire allo sviluppo sostenibile, lottando contro piaghe quali la malasanità, la malnutrizione, le epidemie e la povertà.

E CDP, in qualità di Istituzione Finanziaria per la Cooperazione allo sviluppo, è fiera di essere parte integrante di questo circuito virtuoso. #promuoviamoilfuturo.

La nostra Newsletter

Registrati per essere sempre aggiornato sulle iniziative e i progetti del Gruppo CDP

Iscriviti