Condizioni economiche

CDP pubblica le condizioni economiche indicative applicabili ad operazioni standard con copertura della garanzia pari al 100%, tenendo conto, in ogni caso, dei livelli del mercato e dei tassi minimi di riferimento, di tempo in tempo vigenti, anche in considerazione della normativa comunitaria.

CDP rende noto, inoltre, il margine massimo che le Banche possono applicare per le operazioni con intervento indiretto e sempre con copertura della garanzia pari al 100%. Tale margine massimo è comprensivo di tutte le eventuali commissioni, ad eccezione delle commissioni per servizi consulenziali (es. advisory fee) e per servizi di copertura del rischio di cambio e/o di tasso (es. hedging fee).

Se la quota di cofinanziamento bancario è non inferiore al 25% dell’operazione, CDP si allinea alle condizioni economiche applicate dai cofinanziatori. Negli altri casi, CDP applica le condizioni economiche di mercato vigenti per la tipologia di operazione, tenendo conto della normativa UE.

L’intervento di CDP nelle operazioni può avvenire sia a tasso variabile che a tasso fisso. Quest'ultimo non può essere inferiore al Commercial Interest Reference Rate (CIRR) ai sensi dell'Accordo OCSE “Consensus”, nel caso il debitore finale abbia richiesto l'intervento di Simest ai fini della stabilizzazione del tasso di interesse ai sensi del D.Lgs. 143/98, ex L. 227/77.

Documenti correlati