Con i bus elettrici veloci, Taranto pioniera in Italia della mobilità sostenibile

CDP sostiene il progetto del Comune di Taranto

I Bus Rapid Transit (BRT) sono mezzi flessibili, ecologici e con un costo di realizzazione contenuto per ampliare i servizi di Trasporto Pubblico Locale (TPL) su rete urbana. Introdotti per la prima volta in Inghilterra, ancora all’inizio degli anni Settanta, si sono diffusi velocemente in Nord America, nelle megalopoli asiatiche, fino ad approdare in Europa, con il duplice obbiettivo di fornire un servizio di TPL su lunghe distanze e, al tempo stesso, contenere l’emissione di CO2. Questo grazie alla riduzione del traffico privato e all’introduzione di mezzi a trazione green (idrogeno oppure elettrici). Gli autobus a transito rapido infatti utilizzano corsie preferenziali e hanno una portata di passeggeri molto superiore a quella dei mezzi convenzionali.

Con l’introduzione del BRT elettrico, Taranto è pronta a fare da capofila italiana per questa variante del TPL, innovativa e altamente sostenibile. Il piano prevede l’introduzione di due linee, per 71 chilometri di percorrenza e l’impiego di cinquanta autobus a zero emissioni.

La realizzazione di questa importante infrastruttura rientra nel più ampio “Piano Urbano della Mobilità Sostenibile”, a sua volta emanazione diretta del progetto Taranto Smart City, che punta alla trasformazione della città in chiave intelligente nell’ambito della sanità, dell’eGovernment, del turismo, dell’ambiente, della giustizia e della formazione.

Ricevuta l’approvazione del finanziamento all’interno del Dl Rilancio, il Comune di Taranto ha firmato un protocollo d’intesa con Cassa Depositi e Prestiti, per la consulenza tecnico-finanziaria in vista dell’introduzione delle linee BRT. Nello specifico, l’accordo prevede, da parte di CDP, il supporto tecnico alla progettazione, la consulenza amministrativa sui bandi di gara per affidamento dei servizi di ingegneria e di appalto lavori e il supporto nella fase di gestione dei contratti. Nell’intesa inoltre, è inclusa un’assistenza continuativa, volta a supportare l’iter, fornire risorse finanziarie e contribuire al rispetto dei tempi previsti per l’implementazione dei progetti.

Si consolida quindi la cooperazione tra l’Amministrazione tarantina e CDP, che si sono già trovate a cooperare nell’ambito della rinegoziazione dei mutui. Gli amministratori locali si affidano proprio al sostegno del Gruppo per affrontare le sfide future che attendono la città pugliese.

L’intervento a fianco del Comune di Taranto è in linea con il ruolo di Cassa Depositi e Prestiti a sostegno degli Enti Locali, per promuovere lo sviluppo infrastrutturale del Paese, diventando un punto di riferimento operativo per tutte le fasi legate alla progettualità delle nuove iniziative connotate dal forte impatto ecosostenibile e finalizzate alla valorizzazione dei territori.

Video Gallery

La nostra Newsletter

Registrati per essere sempre aggiornato sulle iniziative e i progetti del Gruppo CDP

Iscriviti