Comunicato stampa

Chiusura volontaria del Programma di Covered Bond di CDP

Roma, 3 novembre 2011

Cassa depositi e prestiti S.p.A (CDP) comunica che, in data odierna, è stata decisa la chiusura volontaria del Programma di Covered Bond, in conformità alle Condizioni del Programma stesso.

A seguito della chiusura, non potranno più essere emessi ulteriori Covered Bond nell'ambito del Programma, mentre le obbligazioni ancora in circolazione resteranno in essere fino alla loro scadenza naturale.

Le agenzie di rating hanno confermato che la chiusura anticipata del Programma non ha un impatto negativo sul rating dei titoli in essere.

La chiusura volontaria prevede, tra l'altro, la sostituzione degli attivi facenti parte del patrimonio destinato con un deposito in denaro, pari a circa 5,335 miliardi di euro, presso un conto segregato vincolato a garanzia dei portatori dei Covered Bond emessi e non rimborsati.

Tali somme saranno investite in titoli denominati in euro, come previsto dalle Condizioni del Programma e secondo i criteri approvati dal Rappresentante degli Obbligazionisti, sentite le agenzie di rating, tra i quali titoli emessi o garantiti da organismi sovranazionali, agenzie governative e stati sovrani dotati di rating massimo.

Il Programma di Covered Bond di CDP, quotato alla Borsa del Lussemburgo, era stato avviato nel 2004 per il finanziamento dell'attività creditizia in gestione separata ed era finalizzato all'emissione di titoli garantiti da un patrimonio destinato, fino a un ammontare massimo di venti miliardi di euro.

Nell'ambito del Programma sono state emesse cinque serie di Covered Bond, di cui due - la Serie n. 1, di importo pari a un miliardo di euro, e la Serie n. 3, di importo pari a due miliardi di euro - rimborsate rispettivamente nel 2010 e nel 2009.

Le serie tuttora in essere sono: Serie n. 2, di importo pari a tre miliardi di euro, con scadenza 31 gennaio 2013; Serie n. 4, di importo pari a due miliardi di euro, con scadenza 31 gennaio 2012; Serie n. 5, di importo pari a dieci miliardi di yen (equivalenti a circa euro 63.695.000), con scadenza 31 gennaio 2017.

Documenti correlati