CDP-Intesa Sanpaolo: insieme per la crescita delle imprese italiane in Cina

CDP-Intesa Sanpaolo: insieme per la crescita delle imprese italiane in Cina

Firmato a Pechino un accordo per rafforzare il sostegno all’internazionalizzazione delle aziende italiane nel mercato cinese. Iniziative congiunte per favorire crescita e competitività delle imprese italiane

In occasione della missione in Cina del Ministro dell’Economia e delle Finanze Giovanni Tria, CDP e Intesa Sanpaolo hanno siglato un Protocollo di Intesa per rafforzare l’impegno a favore dell’internazionalizzazione delle imprese italiane presenti in Cina.

Il mercato cinese offre molteplici opportunità e la collaborazione tra CDP e l’istituto bancario consentirà di predisporre prodotti finanziari ad hoc e di mettere a disposizione competenze e risorse per promuovere la crescita e la competitività delle realtà imprenditoriali italiane operanti nel Paese asiatico

“Il protocollo firmato oggi a Pechino con Intesa Sanpaolo rientra nella più ampia strategia di CDP a sostegno delle imprese, delle infrastrutture e delle persone, e rafforza la nostra capacità di intervento in un Paese prioritario per il Sistema Italia. Un Paese in cui il Gruppo CDP intende avere un ruolo propulsivo per le attività di export e internazionalizzazione delle imprese italiane, mobilitando importanti risorse attraverso tutti gli strumenti messi a disposizione dalle società del gruppo CDP tra cui i finanziamenti a breve termine erogati attraverso il canale bancario con il nostro supporto - ha dichiarato Fabrizio Palermo, Amministratore delegato di CDP, sottolineando l’importanza dell’accordo appena siglato -  “Sono convinto che l’accordo con Intesa Sanpaolo fornirà un contributo concreto alle aziende italiane impegnate nella competizione globale e servirà da stimolo per iniziative future” , ha concluso Palermo.

La nuova partnership prevede, in particolare, il lancio di una potenziale operazione di finanziamento CDP a favore di Intesa Sanpaolo, finalizzata a fornire una provvista di natura revolving per un importo fino a 200 milioni di euro, da utilizzare a supporto delle esigenze di finanziamento dell’internazionalizzazione delle imprese italiane in Cina o delle realtà con sede in Cina controllate da imprese italiane. Si tratta di un primo progetto pilota, che potrà essere esteso a operazioni analoghe, con il coinvolgimento anche di altri istituti bancari.

Accanto a questa iniziativa, il Protocollo favorisce altri interventi congiunti, come l’individuazione delle formule operative maggiormente idonee a soddisfare le esigenze di accesso al credito e/o di strumenti di cofinanziamento in favore delle imprese italiane in Cina,  e la promozione, presso le aziende clienti di Intesa Sanpaolo, della gamma di prodotti e servizi offerti dal Polo dell’export e dell’internazionalizzazione SACE-SIMEST. L’accordo, inoltre, intende incentivare l'utilizzo di soluzioni finanziarie e assicurative - quali la creazione di filiali e joint ventures o di reti commerciali - e indirizzare l'interesse di imprese straniere operanti in Cina verso l'offerta di beni e servizi delle aziende italiane o delle loro filiali locali.

L’accordo siglato a Pechino conferma e rafforza l’impegno di CDP per la crescita delle imprese italiane sui mercati esteri e per la competitività del sistema Paese. Anche così #promuoviamoilfuturo.

CDP-Intesa Sanpaolo: insieme per la crescita delle imprese italiane in Cina

La nostra Newsletter

Registrati per essere sempre aggiornato sulle iniziative e i progetti del Gruppo CDP

Iscriviti